Google+

Perché hanno affidato la bambina alla coppia gay senza prima verificare altre possibilità previste per legge?

novembre 15, 2013 Redazione

Il procuratore capo di Bologna ha spiegato i motivi dell’opposizione della Procura alla decisone del Tribunale. Che ha così deciso perché «valutato che la bimba avesse bisogno di un “riequilibrio” dopo aver vissuto solo con figure femminili

Il procuratore capo di Bologna, Ugo Pastore, ha spiegato a una radio locale, perché la Procura non era d’accordo sull’affidamento di una bambina di tre anni a una coppia di omosessuali. Pastore ha spiegato esserci un problema di «trasparenza». L’affidamento, ha detto, è stato deciso senza che si percorressero, prima, tutte le possibilità stabilite dalla legge. La norma, infatti «prevede che venga data la priorità alle coppie con figli» e «se non risultano coppie con figli idonee, bisogna che tutto questo venga motivato».

La questione dell’orientamento sessuale della coppia gay, non è al centro delle proteste della Procura. Anche se, fa notare Il Resto del Carlino, i due per potere ottenere in affido la bambina, non sono stati considerati come coppia ma come singoli individui (ai single, infatti, è consentito l’affidamento). «Se la legge – è il ragionamento dei giudici – lo consente ad un singolo individuo, lo consente anche a due, se ritenuti idonei. Nell’atto esteso dal presidente del tribunale per i Minorenni dell’Emilia-Romagna Spadaro e dal giudice Mirko Stifano, si è valutato anche che la bimba aveva avuto finora riferimenti praticamente solo femminili e che l’esperienza con una coppia maschile potesse portare un riequilibrio». Riequilibrio?

Ora bisognerà vedere se la Procura farà appello. Su questo, Pastore è stato vago: «Adesso abbiamo una valutazione da parte del tribunale che ci dice che la relazione stabilita dalla bambina con queste persone è una relazione che chiaramente è positiva. Quindi questo in qualche modo giustifica il fatto che rimanga lì, anche perché l’eventuale, possibile, affidamento ad altri potrebbe non essere positivo».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

4 Commenti

  1. pepp says:

    Ormai abbiamo intrapreso una china sempre più pericolosa……ed i freni ormai sono rotti….a buon intenditor…..

  2. beppe says:

    ecco da dove spunta il famoso nick-name RIEQUILIBRIO! dalla follia di due giudici squilibrati!

  3. Luca says:

    Decisione pedofila.
    VERGOGNA.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download