Google+

Il Parlamento europeo rivota il rapporto Estrela. Se passa ci sarà più aborto, fecondazione e “gender” per tutti

dicembre 10, 2013 Redazione

La controversa risoluzione bocciata lo scorso 22 ottobre torna in aula. Gli eurodeputati potrebbero anche approvare le mozioni alternative presentate da Edf e Ppe a favore della maternità

Oggi il Parlamento europeo voterà in sessione plenaria tra le 11.30 e le 14 il rapporto Estrela su “Salute e diritti sessuali e riproduttivi”. La controversa risoluzione, che tra le altre cose definisce l’aborto come un diritto umano e osteggia la campagna “Uno di noi”, era già stata respinta lo scorso 22 ottobre. Il rapporto, però, è tornato in commissione già il 26 novembre scorso, dove è stato approvato di nuovo con modifiche insignificanti.

RAPPORTO ESTRELA. Il Parlamento europeo dovrà decidere se approvare o rigettare il testo in via definitiva, oppure approvare una delle mozioni alternative presentate da Edf e Ppe a tutela della maternità e dell’obiezione di coscienza. Per l’eurodeputata Edite Estrela chi si oppone alla sua risoluzione è «un estremista conservatore di destra che vuole far tornare i diritti delle donne indietro di 30 anni».

AGENDA “GENDER”. Se il testo sarà approvato, gli Stati membri dell’Unione Europea saranno fortemente invitati a garantire a tutti, anche giovanissimi, aborto (senza consenso dei genitori), contraccezione, fecondazione assistita, rieducazione degli insegnanti, corsi obbligatori a scuola sull’identità di genere e contro la discriminazione delle persone LGBTI, su cui sarà obbligatorio dare «un’opinione positiva».
Inoltre, ai paesi dell’Ue sarà anche chiesto di regolare «l’obiezione di coscienza» con lo scopo di impedirne l’attuazione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

6 Commenti

  1. smmichela says:

    firmate la petizione per fermare il rapporto Estrela:

    http://www.citizengo.org/it/1224-no-al-rapporto-estrela?sid=MzM4NTIxNzI1MzE0NTE0

    ce la possiamo fare!!

  2. Ily says:

    Spero venga approvato. L’aborto è un diritto umano, anche se riguarda solo le persone di sesso femminile.

    • Alberto says:

      L’aborto non potrà mai essere un diritto, l’aborto è un omicidio. Sempre.

    • Francesca says:

      L’aborto un diritto? Bene allora domani vengo a casa tua e ti sparo un colpo in testa. È un mio diritto.

    • Aldo Cannavò says:

      Ily, il diritto alla vita vale per tutti,anche per i nascituri.Chi di spada ferisce di spada perisce.Si può perire anche in modo incruento quando si sveglia la coscienza d’aver ucciso il proprio figlio.Cosa che succede spesso alle madri che hanno abortito.Ciao.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.