Google+

Omicidio Politkovskasya, tribunale di Mosca condanna cinque persone

giugno 9, 2014 Chiara Rizzo

Per i giudici l’assassino sarebbe il ceceno Makshmudov (ergastolo), i mandanti lo zio del ragazzo (ergastolo) e un ex dirigente della polizia (20 anni). Il figlio della giornalista: «Non sono stati trovati i veri mandanti»

Sono stati condannati dal tribunale di Mosca i cinque imputati nel terzo processo per l’omicidio della giornalista russa Anna Politkovskaya, uccisa nel 2006 di fronte all’ingresso di casa. Per il tribunale il killer è stato il ceceno Rustam Makhmudov e l’organizzatore dell’omicidio suo zio, Lom Ali Gaitukayev ed entrambi sono stati condannati all’ergastolo. Pene alte per gli altri tre imputati, condannati dai 12 ai 20 anni di carcere.

CONDANNATI ANCHE GLI ALTRI COMPLICI. Tra questi ultimi il tribunale di Mosca ha inflitto la pena più alta, vent’anni di detenzione, all’ex dirigente della polizia moscovita Sergey Khadzhikurbanov, anche lui ritenuto organizzatore dell’omicidio. Dzhabrail e Ibragim Makhmudov, fratelli del presunto killer e ritenuti suoi complici sono stati condannati invece a 14 e 12 anni di carcere. Il magistrato ha accolto la richiesta della parte civile, i familiari della Politkovskaya, di un risarcimento danni per 5 milioni di rubli (circa 100mila euro). Tutti gli imputati erano stati ritenuti colpevoli anche dalla giuria popolare, che aveva chiesto la loro condanna il 20 maggio scorso. Politkovskaya era divenuta celebre per i suoi reportage sulla violazione dei diritti umani in Russia e in Cecenia.

«NON SONO STATI INDIVIDUATI I MANDANTI». Il figlio della giornalista, Ilia, ha commentato il verdetto: «Non posso dire di essere soddisfatto della sentenza perché non sono stati individuati i mandanti, che è la cosa più importante». Sia i familiari della giornalista, che vari attivisti per i diritti umani in Russia hanno sempre ritenuto infatti che il mandante dell’omicidio avesse più a che vedere con il Cremlino, e quindi con la presidenza Putin, più che con la Cecenia. Anche secondo Lydmila Alekseieva, storica leader del movimento per i diritti umani in Russia, «Gli esecutori sono stati condannati – ha detto – , ma nessuno di loro aveva motivi personali per commettere questo crimine; sono stati pagati da qualcuno. Il caso di Anna Politkovskaya non è finito».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana