Google+

Nella Bibbia islam-friendly made in Usa, Gesù è il “rappresentante di Dio”

maggio 13, 2012 Leone Grotti

Il “Padre” diventa “Allah”. Il Vangelo diffuso in Turchia da associazioni americane è «fuorviante». Nella foga di essere islam-friendly, «minano la teologia cristiana». Le chiese locali protestano.

Proprio mentre il governo turco sta per fare un passo storico nei confronti delle minoranze religiose, e soprattutto verso la Chiesa cattolica, riconoscendo per legge il suo status giuridico, molte denominazioni cristiane turche hanno protestato a gran voce contro la distribuzione della Bibbia. Anzi, di “una” Bibbia. Quella diffusa, ma non autorizzata, da tre enti cristiani americani (“Wycliffe Bible Translators”, “Summer Institute of Linguistics”-SIL e “Frontiers”) che hanno deciso di modificare leggermente il testo per renderlo più islam-friendly, più vicino alla religione musulmana.

La notizia diffusa dall’Agenzia Fides – che ha ricevuto la lettera di protesta della “Alleanza delle Chiese protestanti” della Turchia, parte della “Alleanza Evangelica Mondiale” – parla di «traduzione fuorviante» del Vangelo di Matteo, pubblicato alla fine del 2011. Il testo è denso di errori in «parole molto importanti e fondamentali del Nuovo Testamento», che rendono la traduzione «sbagliata ed estremamente negativa». Il Vangelo così diffuso è per le chiese cristiane «inaccettabile e inutilizzabile».

La lettera passa poi agli esempi: il “Padre” diventa semplicemente “Dio” e il “Figlio di Dio” si trasforma in “rappresentante di Dio”. Il versetto di Mt 28,19 che dice “battezzandole nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo” è divenuto, ad esempio, “purificandole con l’acqua, nel nome di Allah, del suo Messia e del suo Santo Spirito”. Le chiese cristiane avevano segnalato questi “errori” ben prima della pubblicazione e avevano chiesto di cambiare la traduzione dei punti che «minano la teologia cristiana». Ma non sono stati ascoltati.

«Vogliamo che la Sacra Scrittura sia letta e compresa da tutti i settori della società» senza che la «teologia cristiana» sia stravolta, conclude la lettera. I cristiani sono meno dello 0.1 per cento in Turchia, su una popolazione di 72 milioni di abitanti, ma tra le chiese locali nessuno pensa che per accrescere la percentuale si possa confondere il Figlio di Dio con un suo rappresentante.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana