Google+

Meeting. Finkielkraut: «Péguy ci dà il coraggio di resistere all’ideologia di oggi»

agosto 10, 2014 Daniele Guarneri

Intervista esclusiva ad Alain Finkielkraut che sarà presentata al Meeting alla mostra dedicata a Charles Péguy. La curatrice Flora Crescini ci svela qualche passaggio

mostra-péguy-meeting-2014Per comprendere Péguy serve una certa disponibilità: non fermarsi al già saputo. «Per questo abbiamo diviso la mostra in 4 sezioni che approfondiscono lo straordinario iter biografico di Péguy. Per lui era chiaro che la verità si comprende solo vivendo: per capire quel fiume in piena che sono le sue opere non si può scindere il suo pensiero dal vissuto». Flora Crescini ci introduce alla mostra e ci spiega perché, ancora una volta, per lei è stato un avvenimento accostarsi all’autore francese. «Conoscevo già Péguy, ma la mostra mi ha dato la possibilità di approfondirlo. Ho trovato una consonanza assoluta tra la mia vita e la sua, tra quello che ha scritto e ciò che ho imparato da don Giussani. Mi impressiona come siamo abituati a parlare dell’incarnazione e come ne parla Péguy. Usa la parola “innesto”: tra il temporale e lo spirituale. Incarnazione come innesto tra due entità che da sole non starebbero in piedi. Solo così si capisce che la salvezza temporale è decisiva per la vita eterna».

Da un periodo di acuta sofferenza, Péguy riscopre la fede. Non una conversione intesa come rinnegamento del passato, ma una rifioritura di un albero che ha più profonde sorgenti di linfa. Cosa vuol dire? «L’unica volta che Péguy parla di “conversione” è quando aderisce al movimento socialista. Quando confida a un amico il suo ritrovato cattolicesimo non parla di “conversione” ma di approfondimento. La sua conversione non è rinnegare il passato, ma approfondire quanto aveva vissuto: l’amore per la verità, la giustizia, il dolore, la politica, le amicizie, la fedeltà e la stessa adesione al socialismo».

Nell’intervista che Alain Finkielkraut vi ha concesso in occasione della mostra, il filosofo dice: «Mi piacerebbe essere capace di espormi al presente. Sarebbe la sola fedeltà a Péguy. Mi sembra che sia il compito essenziale della nostra epoca. Péguy ci dà il coraggio di resistere all’ideologia». Cosa intende? «Per Péguy il presente è pieno di miserie, ma decide di affrontarlo perché, nonostante sia misero, allo stesso tempo è irriducibile. Non si può pensare al presente con categorie del passato, ma non possiamo credere che l’uomo possa diventare quello che non è. Finkielkraut ci raccontava di quando la cantante trans Conchita Wurst ha vinto l’Eurocontest. I grandi giornali hanno parlato di vittoria delle differenze. Per lui, invece, è stata una vittoria sulla differenza: quello che non era mai successo in passato, ora accade. Oggi gli uomini vogliono essere quello che non sono. La vita, le opere di Péguy ci aiutano a stare di fronte alle miserie del presente esattamente come lui è stato davanti al suo presente. Ci aiutano ad approfondirlo, senza cancellare nulla. Péguy era come una trivella che approfondisce, aggiunge, scava per arrivare al fondo della verità».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. fec scrive:

    “I grandi giornali hanno parlato di vittoria delle differenze. Per lui, invece, è stata una vittoria sulla differenza: quello che non era mai successo in passato, ora accade”: grande Finkielkraut! Salutatemelo, perché al meeting, quest-anno, non ci potrò essere.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

Il marchio Seat ha la sportività incisa in modo indelebile nel proprio DNA. Un’inclinazione caratteriale impossibile da nascondere persino quando a Martorell hanno a che fare con una SUV. Ecco allora che la Ateca, la prima sport utility della storia della Casa spagnola, beneficia della versione FR (Formula Racing), sinora riservata alle “cugine” Ibiza e […]

L'articolo Seat Ateca FR: il SUV ha un’anima sportiva proviene da RED Live.

Prenderà il via dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sabato 29 e domenica 30 aprile il Campionato monomarca MINI Challenge 2017, organizzato con il supporto di ACI Sport. Le sei tappe previste, da aprile a ottobre, si correranno sui più celebri circuiti italici e, chi non potrà partecipare o assistere, potrà godersi la visione in streaming su Dplay, la piattaforma on […]

L'articolo MINI Challenge, al via la nuova edizione proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana