Google+

La regina Elisabetta ha «tradito il giuramento su Dio» e ha firmato la legge sulle nozze gay

luglio 17, 2013 Redazione

Con l’approvazione del sovrano entra ufficialmente in vigore in Inghilterra e Galles il Marriage (Same Sex Couples) Bill voluto dal premier Cameron

Con la firma della regina Elisabetta II annunciata oggi dallo speaker della Camera di comuni John Bercow, il matrimonio gay è ufficialmente e definitivamente legale in Inghilterra e Galles. Secondo l’agenzia Ap, le prime cerimonie (che potranno essere sia civili che religiose, secondo la norma fortemente voluta dal premier conservatore David Cameron) saranno celebrate nella prossima estate.

ALTRO CHE FORMALITÀ. L’approvazione della regina era attesa come una semplice formalità da tutti. O meglio, quasi tutti. L’ex vescovo anglicano di Rochester Michael Nazir-Ali, infatti, poco più di un mese fa ha sostenuto al contrario che la regina non avrebbe potuto firmare il cosiddetto “Marriage (Same Sex Couples) Bill”, dal momento che il sovrano del Regno Unito è anche capo della Chiesa anglicana, e sessant’anni fa,  giurando da regina, Elisabetta si è solennemente impegnata a «sostenere le leggi di Dio».

IL GIURAMENTO. Secondo Nazir-Ali, che è anglicano ma anche un grande ammiratore di Benedetto XVI, «l’idea di una monarchia costituzionale deriva dalla Bibbia. Ai cristiani viene chiesto di obbedire ai governanti, fino a quando questi non gli chiedono di fare qualcosa che Dio proibisce. Fortunatamente, in questo paese abbiamo una monarchia che giura di sostenere le leggi di Dio. L’attuale regina è stata fedele al suo giuramento per anni. Preghiamo che continui a esserlo». Il religioso ha anche espresso la speranza «che il primo ministro e i ministri anglicani non mettano la regina nella posizione di essere costretta a scegliere se violare o meno il suo giuramento». Ma evidentemente Nazir-Ali non è stato ascoltato.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

30 Commenti

  1. Tribute to Thomas More scrive:

    Massima disinvoltura per i Windsor: in fondo sono successori di Enrico VIII e di Elisabetta Tudor.

    Entrambi abituati a imprigionare vescovi, tagliare la testa ai santi, saccheggiare conventi. Una schiatta di regnanti che per secoli ha perseguito i cattolici, trucidandoli, rubando i loro beni, discriminandoli e escludendoli dalle cariche.

    In questo senso non fanno che seguire la loro tradizione di persecutori di cristiani.

    God save the queen ! (…or maybe not !)

    • Southsun scrive:

      Ma come, VOI avete usato le stesse “cortesie” agli ebrei per 2000 anni e ora che fate, criticate gli anglicani per avervi usato gli stessi “metodi di conversione”?

      UHAUHAUHA! Che ridere che fate! Vi da fastidio essere ripagati con la stessa moneta, eh?

  2. Fabio scrive:

    L’anglicanesimo non ha sacramenti validi e quindi non celebra neppure validamente l’Eucaristia. Risulta del tutto evidente che una “chiesa” senza Eucaristia NON E’ CHIESA.
    La Regina è semplicemente capo di una comunità di battezzati (il battesimo, in questo caso, è l’unico sacramento valido…).
    Mancando l’Eucaristia, la Confermazione, l’Ordine sacro e il Matrimonio sacramentale… la comunità anglicana è solo una organizzazione laicale in mano totalmente al governo civile e ai massoni. Il Principe consorte della Regina è il capo di tutta la massoneria inglese.

    • Southsun scrive:

      E il capo della chiesa cattolica è il capostipite di tutte le menzogne propalate per secoli, e spacciate per “verità”.

      Chiesa cattolica coinvolta in scandali di soldi e braghetta un giorno si e l’altro pure. Non ha nulla da insegnare a NESSUNO se non la protezione ai preti pedofili. In quella è maestra indiscussa.

    • Southsun scrive:

      Inoltre, CHI lo dice che l’Anglicanesimo non ha sacramenti “validi”? La sgualdrina di Babilonia che alberga gratis da 2000 anni a Roma? UHAUHAUHA!

  3. giuliano scrive:

    dunque facciamo un riassunto. La Natura fa nascere le persone maschi e femmine e naturalmente queste si accoppiano fra loro e nascono i figli. Tutto ciò è dunque naturale da sempre, ma un bel giorno arrivano quelli come il sig Lanzani che affermano che fermi tutti,. non è vero niente poiché la normalità della verità la dice il partito che promulga che il sesso non è un dato di natura ma è determinato dalla scelta e che due maschi possono sposarsi e chi avesse da obiettare è un fanatico fondamentalista.
    Niente di personale sig Lanzani, ma una visitina dallo psichiatra potrebbe giovarle. Saluti

    • wassir scrive:

      Buona sera sig.re Giuliano, sia gentile non mandi altri pazienti a noi stregoni-strizzacervelli, fa caldo, vorremmo andare in ferie e io in pensione.

      • antonio scrive:

        Mancando l’Eucaristia, la Confermazione, l’Ordine sacro e il Matrimonio sacramentale… la comunità anglicana è solo una organizzazione laicale in mano totalmente al governo civile e ai massoni.

        Vero, ma le stesse cose si possono dire della attuale Chiesa cattolica, con la differenza che quest’ultima è pure in mano a imbecilli.

        • Antony scrive:

          altra ondata di anglicani che chiede asilo ” religioso” alla Chiesa di Roma…

          • Fabio scrive:

            La Chiesa Cattolica ha mantenuto la Trasmissione Apostolica in modo ininterrotto, a differenza degli anglicani… e perciò, anche se fosse fatta di imbecilli, in essa vive e opera lo realmente lo Spirito di Dio e la sapienza di Cristo.
            La monarchia e la massoneria inglese sono realtà contradditorie, ridicole, antiquate… Non sarebbe il caso di mandare finalmente a casa tutti questi vecchi barbogi (regina compresa)?
            Le leggi per il matrimonio gay sono tutte sponsorizzate a livello internazionale dalla massoneria. Alla maggior parte dei gay infatti il “matrimonio” non interessa perché è evidentemente un istituzione tipica degli etero.
            Perciò piantiamola con queste sceneggiate e mandiamo tutti i MASSONI A CASA invece di lasciarli ai vertici dello stato!!!

          • beppe scrive:

            che barba! GOD SHAVE THE QUEEN.

    • Southsun scrive:

      A lei, invece, potrebbe giovare un corso accelerato in biologia e un altro in sessuologia.

      Se è troppo pigro per aprire i libri, potrebbe iniziare da 2 FATTI:

      – che gli omosessuali esistono e sono con “noi” dalla notte dei tempi, molto molto prima che qualsiasi religione – compresa la sua – comparisse sulla Terra;

      – che l’omosessualità è stata osservata scientificamente in più di 1500 specie animali, compresi i primati (cioè la specie animale più vicina all’uomo).

      Con buona pace del concetto di “natura” cattolico.

  4. Bifocale scrive:

    Informiamo la gentile utenza che la Regina d’Inghilterra è Capo di Stato. Non trattandosi di uno stato teocratico le leggi vengono votate e approvate non in base agli pseudovoleri divini ma in base a quello che i rappresentati democraticamente eletti votano. Pace e bene e uguaglianza a tutti. And, of course, despite the religious haters God save the Queen.

    • Fabio scrive:

      1. La maggioranza dei sudditi di sua maestà non ha potuto esprimersi attraverso una consultazione circa l’adozione o meno del “matrimonio gay” ma essa è stata imposta dalle varie lobby massoniche;
      2. Se la maggioranza degli elettori elegge Adolf Hitler che decide di sterminare 6 milioni di ebrei, non ci sarà nulla da obbiettare? Ricordo che i gerarchi nazisti a Norimberga si sono difesi dicendo: “noi abbiamo obbedito alle leggi dello stato”.
      3. Il fatto poi che un figlio debba avere un padre e una madre e non due padri o tre madri è prima di tutto una legge di natura, poi della comunità civile e della Chiesa. Anche secondo la fede cristiana, infatti, la grazia suppone prima la natura.
      Perciò la “legge” approvata dalla regina è in realtà una pseudo-legge, totalmente immorale e profondamente illegale.
      4. Con questa firma la regina d’Inghilterra ha messo veramente e definitivamente messo il sigillo sul suo operato di capo di stato e di capo della “chiesa” anglicana. Il giudizio passa ora nelle mani di Dio, il quale, giusto giudice, darà a ciascuno il suo.

      • Bifocale scrive:

        I sudditi si sua mastà britannica sono adeguatamente rappresentati in parlamento e sul tema dell’uguaglianza matrimoniale non solo i laburisti (opposizione) e i liberaldemocratici (in coalizione al governo) erano sin dalla campagna elettorale favorevoli, ma anche la maggioranza del partito conservatore (David Cameron in testa) era ampiamente favorevole, sebbene ovviamente non mancasse una minoranza contraria. Per quanto riguarda il punto 2 è forse bene ricordare che Hittler mandava nelle camere a gas anche i rom e i da voi odiatissimi, immorali, “abominevoli” e “contro-natura” omosessuali, il tutto nel silenzio assordante della Chiesa cattolica, che sapeva benissimo cosa stava succedendo.

      • Southsun scrive:

        …ma siccome dio esiste solo nelle menti di chi ci vuole credere, non avverrà un bel NULLA.

        Siete dall’anno 1000 che non ne azzeccate UNA che sia UNA.

    • Gmtubini scrive:

      Caro Bifocale, hai perso l’occasione per tacere, ma questa non è una novità.
      Non è nella sua veste di Capo di Stato che Sua Maestà è oggetto di critica, ma nella sua veste di Capo della Chiesa Anglicana.
      Bastava leggere l’articolo.

      • Bifocale scrive:

        tubini non sia ridicolo, nel Regno Unito la Regina firma le leggi come Capo di Stato, non certo come leader della Chiesa Anglicana.

        • Gmtubini scrive:

          Sei tu che sei ridicolo, come Capo della Chiesa Anglicana la signora a suo tempo ha fatto un giuramento, al quale è venuta meno firmando in qualità di Capo di Stato.
          Anche se i titoli sono diversi la persona è la stessa.
          A meno che tu non pensi che Ella vada al cesso una volta come Capo di Stato, un’altra come Capo della Chiesa Anglicana.
          Ah, ah, ah!

      • Southsun scrive:

        La massoneria è molto di casa in Vaticano, infatti. Non si diventa massoni se non si crede a tutto quello che dice il papa.

        La tua è la solita nenia che si sente ogni volta una legge sgradita al capobastone in gonna e sottana viene approvata.

      • Southsun scrive:

        E lei ha perso l’ennesima occasione per evitare di scrivere scemenze clericali, caro Tubini.

        La Regina ha firmato la legge CIVILE in qualità di Capo di Stato, non certo di ayatollah cristiano.

        Ergo, siccome il Regno Unito non è un Vaticano qualsiasi – cioè una teocrazia assoluta che si atteggia a paladina della libertà (SOLO LA PROPRIA) – la firma della Regina non è riconducibile alla religione.

        Infatti la Regina NON PUO’ e NON DEVE anteporre le sue convinzioni religiose (e quindi la religione) ai processi legislativi del Parlamento sovrano.

        La Regina non è mica un Buttiglione qualsiasi, che porta le bozze di legge in Vaticano – Stato estero extracomunitario – per ottenere il placet dei preti.

        • Gmtubini scrive:

          Dato che hai scritto la medesima bischerata di Bifocale, per di più infiorettandola di ulteriori risibili affermazioni che dimostrano che tu della monarchia non sai un piffero, ti rimando alla mia risposta di qui sopra.
          Fine delle trasmissioni.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tempo di restyling per una delle vetture meno convenzionali – almeno esteticamente – degli ultimi anni. In occasione del Salone di Shangai, la crossover Lexus NX beneficia di un lifting di dettaglio cui si accompagnano affinamenti a livello tecnico volti a incrementare il comfort dei passeggeri e a rendere più dinamico il comportamento della vettura. […]

L'articolo Lexus NX: il restyling è sportivo proviene da RED Live.

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

Vi abbiamo già parlato del legame (inconsueto) che c’è tra l’ibericissima Seat e l’italianissima Ducati (entrambe con un tedeschissimo proprietario). Un po’ come se lo Jamon Serrano si gemellasse con il Prosciutto di Parma. L’accordo di collaborazione Seat-Ducati una delle tappe nella consegna di una Leon Cupra nuova fiammante ai piloti Ducati Dovizioso e Lorenzo. Nonostante un […]

L'articolo Un Leon di pilota, Dovizioso va in CUPRA proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana