Google+

Male i mercati, manovra e rigore non bastano: serve la crescita – Rassegna stampa/1

luglio 19, 2011 Redazione

Ieri Piazza Affari ha chiuso con segno negativo, -3%, nonostante la manovra e gli stress test positivi di venerdì. ll rendimento dei nostri Btp è arrivato al 6%, a quota 7 per cento scattano le operazioni di salvataggio. I mercati diffidano dell’Italia perché la manovra rimanda al futuro la sua attuazione e perché fa poco o niente per stimolare la crescita

Ieri Piazza Affari ha chiuso la giornata con un -3%, la peggiore Borsa d’Europa, nonostante gli stress test di venerdì siano andati bene per le banche italiane e nonostante la manovra finanziaria approvata sempre venerdì in tempi record dal Parlamento. “Si può continuare a inveire contro la speculazione che attacca l’Italia e contesta la manovra. Si potrà pure indagare, come ha preannunciato ieri la procura di Roma oltre a quella di Trani, sugli annunci delle agenzie di rating. (…) Ma se si antepongono i fatti agli stati d’animo, o alle dietrologie, la situazione è chiara. Anche ieri gli investitori hanno disinvestito su titoli pubblici e bancari del Vecchio continente” (Foglio, p. 1).

Se la Borsa è andata così male è “tutta colpa dell’accresciuto rischio percepito sui titoli di Stato. Ieri lo spread tra i Btp e il Bund tedesco a dieci anni si è nuovamente impennato oltre i 330 punti base (…). Di conseguenza, il rendimento dei Btp è arrivato al 6 per cento e quello del decennale spagnolo al 6,35%, entrambi al massimo dalla creazione dell’Eurozona e non lontano da quota 7 per cento, considerata la soglia limite oltre la quale le autorità fanno scattare operazioni di salvataggio” (Foglio, p. 1).

La manovra, dunque, non è bastata per diversi motivi. “Il primo è che la manovra può perdere vigore quando si dovrà passare dalle promesse di carattere generale ad azioni specifiche. Questo è stato il problema della Grecia: la differenza tra risultati promessi e azioni effettive. (…) Il secondo è che mentre la dimensione macro-economica della manovra sembra ambiziosa, quella strutturale lo è molto meno. Non è facile vedere in che modo il decreto approvato dalle Camere renderà l’economia più efficiente, per farla crescere più rapidamente; e senza crescita, i problemi dei conti pubblici si ripresenteranno (…). La manovra include con un rimando a una legge delega la riforma del sistema fiscale, che dovrebbe essere la parte strutturale più importante. I due aspetti che hanno ricevuto più attenzione sono: la riduzione a tre del numero delle aliquote, per l’imposta sul reddito; e la riduzione dei benefici che i cittadini e le imprese ricevono da ognuna delle 483 agevolazioni fiscali. Il numero di aliquote è un fattore puramente estetico e di nessuna importanza pratica o strutturale. Che ci siano tre o dieci aliquote non è importante. Quello che è importante è il livello delle aliquote, specialmente la prima e l’ultima, e il livello di reddito su cui si applicano” (Foglio, p. 4).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rialzata, “rinforzata” nel look ma con lo stesso grande comfort di ogni Classe E, la All Terrain entra di forza nel segmento delle Statio Wagon rialzate. Offre tanto spazio e un comfort sontuoso, ma la sua attitudine off road è reale

L'articolo Prova Mercedes E 220 CDi All Terrain proviene da RED Live.

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi