Google+

Last week, next week 37/99

ottobre 6, 1999 Festa Lodovico

Last week, next week

Sergio D’Antoni Sulla scena della politica italiana Sergio D’Antoni ha svolto spesso parti da attore brillante: c’è chi loricorda svolazzare nel ’94 un momento a rassicurare Gianni Letta (“La riforma delle pensioni del governo Berlusconi è una buona base di discussione”) un momento a preparare le manifestazioni che furono l’inizio della fine per il governo di centrodestra. Adesso teso e gonfio in volto sembra sostenere ruoli più drammatici: fare i conti con un sistema di egemonia della sinistra (sia pure non più comunista, ma solo post-comunista) non permette tanti svolazzi. D’Antoni ha fatto cose di rilievo: dal rilancio dei cattolici nel sociale alle sue scelte per la flessibilità. Mischiate a posizioni conservatrici come quelle sulle pensioni d’anzianità. La politica non è il suo forte: è arrivato perfino a puntare su Lamberto Dini. Ora è il momento della verità: se scommetterà su Francesco Cossiga, come sembra, si capisce già come finirà.

Pierluigi Castagnetti Ma interessa a qualcuno se il prossimo segretario del Ppi sarà Castagnetti, Franceschini, Castagnini o Franceschetti, Pierluigi C. o Dario F.? La sinistra cattolica si è giocata ormai tutte le carte: il sindacato cattolico è in balia del disprezzo dalemiano. Il grande filone cattolico di pedagogia dell’età infantile e dei maestri cristiani, per di più dalle radici spesso progressiste, si arrende a Luigi Berlinguer. La grande storia di un sistema di sanità vissuto grazie all’impegno religioso viene liquidata dall’ultrastatalismo di un ministro cattolico, di tendenza giacobindina. In questa situazione chi farà il segretario del Ppi non ha rilievo. Paradossalmente l’unica occasione per i popolari sarebbe stata la condanna di Giulio Andreotti: si sarebbero potuti così consegnare ai Ds come delinquenti pentiti. Ora, in fretta e furia, dimettono i berretti frigi da Philippe Egalité di quando lo consegnarono nel ’93 ai giustizialisti, e indossano parrucche e marsine da garantisti-nobili di Coblenza. È tardi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.