Google+

La «lezione di letizia» dei cristiani di Aleppo sotto le bombe: «La fede è roccia solida»

ottobre 29, 2015 Redazione

«Ognuno di noi è un potenziale martire», racconta padre Abdou, amministratore patriarcale dell’Eparchia maronita di Aleppo. «Ma le chiese sono piene»

aleppo-siria-chiesa-acnÈ un paradosso quello a cui assiste ogni giorno Abbot Semaan Abou Abdou, amministratore patriarcale dell’Eparchia maronita di Aleppo. Nella seconda città più importante della Siria, i cristiani sono costantemente sotto assedio di ribelli e jihadisti. Pochi giorni fa, una chiesa piena durante la Messa è stata centrata da un colpo di mortaio, eppure «nessuno vuole abbandonare la sua fede, che al contrario sta crescendo».

«DOV’È DIO?». La paura e i conflitti interiori, come spiega il sacerdote ad Aid to the Church in Need, non mancano: «Sono tre le parole che riassumono la guerra in Siria: uccisioni, sfollamenti e distruzione. Tre sono le domande esistenziali: quando finirà la guerra? Che cosa succederà dopo? Chi ci guadagna? Poi ci sono tre domande di fede: dov’è Dio? Perché Dio ci ha abbandonati? Perché Lui non pone fine a questa guerra? Tutti sono confusi, atterriti e si sentono impotenti».

LA PRESENZA DELLA CHIESA. Come raccontato più volte, «manca l’elettricità, manca l’acqua» e la gente muore senza colpa sotto le bombe che cadono in modo indiscriminato. In questa situazione la Chiesa «lavora a livello spirituale e psicologico: si prega ogni giorno, la Messa, il rosario, si celebrano occasioni importanti come il Natale e gli anniversari di matrimonio, organizziamo pranzi comunitari. Diamo ai giovani la possibilità di esprimere ciò che provano e di pregare insieme, di discutere della guerra. Visitiamo gli anziani e aiutiamo i bambini a fare i compiti».

«ROCCIA SOLIDA». La cosa più incredibile è che terrorismo, bombe e minacce dei jihadisti non riescono a scalfire la fede dei cristiani di Aleppo, anzi: «Ciascuno in Aleppo è un martire potenziale, in particolare i cristiani che vengono uccisi solo perché cristiani e non vogliono abbandonare la loro fede e la loro terra», continua padre Abdou. «A volte vedo davvero la fede delle persone cambiare e crescere. La loro fede è roccia solida: vengono in tanti in chiesa e i volti della maggioranza delle persone riflettono una letizia interiore che ti trasporta in territorio divino».

«LEZIONE DI LETIZIA». I cristiani «sono in grado di ringraziare il Signore con tutto il cuore, non si lamentano nonostante la persecuzione, i disagi e le privazioni. Ci sono dei sorrisi sui loro visi. Ringraziano e apprezzano tutto ciò che fai per loro. Il mio popolo, anche i bambini, mi danno una lezione di letizia. In Medio Oriente siamo una minoranza ma non contano i numeri, ciò che è importante è il valore intrinseco e il potere della loro esistenza e la testimonianza della loro presenza attiva».

Foto Acn


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. SUSANNA ROLLI says:

    Continuate così, di meglio non si può fare, che grazie a voi ci salveremo anche noi…

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.