Google+

Iraq, Sako: «È in atto un genocidio dei cristiani provocato dall’odio dei musulmani»

settembre 29, 2017 Redazione

Il patriarca a Roma: «I cristiani sono ormai meno di 500 mila e il mondo dovrebbe preoccuparsi: quando spariremo, non ci saranno più moderati in Iraq»

louis-sako-iraq

In Iraq è in atto un vero e proprio «genocidio dei cristiani provocato dall’odio dei musulmani verso i cristiani». Non usa mezzi termini il patriarca caldeo di Baghdad, Mar Luois Rapahel I Sako, per denunciare quello che da anni sta accadendo in Iraq, l’invasione dei villaggi della Piana di Ninive da parte dell’Isis e la cacciata di tutti i cristiani: «Eravamo 1,5 milioni. Oggi siamo meno di 500 mila».

RICOSTRUZIONE E TESTIMONIANZA. Parlando a Roma alla conferenza internazionale di Aiuto alla Chiesa che soffre, il patriarca ha aggiunto: «La Piana di Ninive oggi è libera e sono circa 14mila le persone rientrate nei loro villaggi grazie anche all’aiuto della Chiesa e di organismi come Acs. I cristiani non sono soli». Ricostruire è importante, ma non basta perché «occorre testimoniare la nostra fede, questa è la nostra missione, fare leva sui cristiani e aiutare i musulmani ad aprire loro mente».

«COMBATTERE IL FONDAMENTALISMO». Sako ha esortato anche il governo e la comunità internazionale ad agiare prima che «la mentalità dell’Isis arrivi anche in Europa»: «È necessario sostenere l’istruzione come antidoto al fondamentalismo e alla mentalità tribale ancora vigente e basata su vendetta e violenza, promuovere il dialogo politico e culturale, separare religione e Stato, lavorare per una Costituzione forte che garantisca diritti di cittadinanza a tutti, continuare a dare aiuto umanitario».

MINACCIA DI NUOVE GUERRE. Oltre al fondamentalismo, ci sono altri fattori che spaventano il patriarca e i cristiani. Soprattutto le tensioni tra il Kurdistan, che ha appena votato per l’indipendenza, e il governo centrale di Baghdad. «La minaccia di nuove guerre è dietro l’angolo e a farne le spese saranno proprio i cristiani, che non sono in grado di far sentire la loro voce e chiedere il rispetto dei loro diritti», ha spiegato. «Abbiamo molta paura della possibile divisione del paese e dell’emigrazione. Gli Stati Uniti devono assumersi maggiori responsabilità e fare una analisi realistica della situazione. Tutti però devono aver paura della possibile sparizione dei cristiani dalla regione: se accadrà infatti l’Iraq non avrà più al suo interno persone moderate, amanti della pace e della riconciliazione».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

La sfida che attende la nuova Seat Arona, al debutto tra le SUV compatte, ricorda quella di Kung Fu Panda contro le “Leggende Leggendarie”. Una outsider dalle dimensioni contenute, agile, scattante e con tante frecce al proprio arco che affronta senza alcun timore reverenziale i “mostri sacri” della categoria. Forte di una vitalità, sia estetica […]

L'articolo Prova Seat Arona proviene da RED Live.

Sino a pochi anni fa parlare di auto a guida autonoma era credibile quanto prevedere lo sbarco degli alieni sulla Terra o aderire alla religione dei pastafariani che, per inciso, credono in un creatore sovrannaturale somigliante agli spaghetti con le polpette. Questo almeno sino a ieri, dato che oggi, con l’immissione sul mercato delle prime […]

L'articolo Guida autonoma: quanto ne sai? proviene da RED Live.

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 my 2018, come eravamo proviene da RED Live.

Anche i nobili, alle volte, sentono il bisogno di rinnovarsi. Si aggiorna così la Range Rover Sport, una delle SUV più blasonate e raffinate al mondo. A quattro anni dall’unveiling avvenuto al Salone di New York, la sport utility britannica beneficia di un profondo facelift estetico e di sostanza. Al punto da portare al debutto […]

L'articolo Range Rover Sport 2018: prima in tutto proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download