Google+

Iraq. Politici, intellettuali e religiosi musulmani invocano il ritorno dei cristiani fuggiti: «È una priorità»

dicembre 6, 2013 Redazione

Il sito iracheno ankawa.com sta raccogliendo i contributi. Per il docente Mahdi Al Jaber Al Mahdi «quello che sta accadendo oggi ai cristiani è un campanello di allarme per tutti»

Il sito iracheno ankawa.com sta raccogliendo contributi da parte di intellettuali, giornalisti e politici iracheni, prevalentemente musulmani, sul dramma dei cristiani costretti a fuggire dal paese per sfuggire a violenze e attacchi mirati.

«CAMPANELLO D’ALLARME». «Prima dell’invasione americana dell’Iraq», scrive Nuri Al Hamdan, «i cristiani erano più di un milione, mentre ora sono circa 300 mila». Secondo altri, oggi sono rimasti solo 200 mila cristiani e si teme che «se le cose continuano così, nel 2020 nell’intero Iraq non rimarrà neanche un cristiano».
Per il professore Mahdi Al Jaber Al Mahdi, riporta Fides, «quello che sta accadendo oggi ai cristiani è un campanello di allarme per tutti coloro che hanno a cuore la prosperità del paese».

MUSULMANI CON I CRISTIANI. La Chiesa cattolica caldea in Iraq è antichissima, di radice apostolica, ed è considerata un patrimonio anche dai musulmani iracheni. Per questo il leader politico sciita Ahmed Chalabi ha scritto che il prossimo governo deve avere tra le sue priorità il ritorno dei cristiani emigrati all’estero.
Il religioso islamico sheikh Abdul Hussein Al Saadi ha invitato il Vaticano a convincere i cristiani a non lasciare l’Iraq e ha criticato, come già fatto più volte dal patriarca Mar Louis Raphael I Sako, i paesi stranieri di concedere troppi visti favorendo la fuga dei cristiani.

RECORD DI VIOLENZA. La situazione nel paese è gravissima a causa dei continui attacchi e violenze. In novembre sono morte 948 persone: tra questi, 852 erano civili. Secondo i dati di Iraq Body Count, a ottobre sono state uccise 1.095 persone, 1.220 a settembre per un totale di 3.263 morti in soli tre mesi. Dall’inizio dell’anno, attentati e scontri a fuoco hanno fatto più di 8.200 vittime, la maggior parte civili.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Altro che semplice restyling: la C4 Cactus 2018 ha una linea nuova per il 90%, adotta Airbump più piccoli e ora punta al cuore del segmento C. I prezzi partono da 17.600 euro

L'articolo Prova Citroën C4 Cactus 2018 sospensioni “magiche” proviene da RED Live.

La Casa americana invoglia i giovani all'acquisto della moto dei sogni proponendo i modelli Street 750, Street Rod e Sportster Iron 883 a condizioni vantaggiose. Le promozioni scadranno il 30 aprile

L'articolo Il mondo Harley alla portata dei giovani proviene da RED Live.

Il 24 e il 25 marzo, se siete in zona capitale, non prendete impegni: ci sono gli Honda Days 2018 all’autodromo di Vallelunga. Si possono provare auto, moto e non solo…

L'articolo Honda Days 2018: 24 e 25 marzo, tutti a Vallelunga proviene da RED Live.

Neve, ghiaccio, temperature polari e 26 passi alpini. La terza edizione della 20Quattro Ore delle Alpi, organizzata da Audi, ha incontrato le condizioni giuste per mettere alla prova 5 equipaggi che si sono sfidati a suon di km percorsi e prove speciali ghiacciate sulle nuove RS4. C’eravamo anche noi

L'articolo 20Quattro Ore delle Alpi Audi. C’ero anch’io proviene da RED Live.

Presentata per la prima volta nel 2007, la Peugeot 308 ha subito un restyling nel giugno 2017. Dal punto di vista meccanico la novità preponderante era stata la sostituzione del cambio automatico a 6 rapporti in favore di un nuovo 8 rapporti. Un cambio più evoluto sviluppato dalla giapponese Aisin capace di rubare sulla bilancia […]

L'articolo Peugeot 308: aggiornamenti a 8 rapporti proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi