Google+

Il «vero Gesù» era più islamico di Maometto. Secondo una fatwa voleva la sharia e la sottomissione dei cristiani

novembre 27, 2013 Leone Grotti

Come riporta El Watan, la fatwa è stata emessa da un potente leader salafita: «È impossibile che il Messia, sia pace su di lui, abbia chiesto la separazione tra Stato e religione»

Gesù era più islamico di Maometto. Almeno stando a quanto sancisce una nuova fatwa emessa pochi giorni fa da Sheikh Yusuf Burhami, secondo leader più importanti in Egitto del movimento estremista islamico salafita.

CORANO E TEOCRAZIA. La fatwa, pubblicata da El Watan, argomenta a partire dal versetto biblico: “Date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio». Secondo il religioso, questa frase non sostiene in nessun modo la separazione che ci deve essere tra Stato e Chiesa, perché «la separazione tra Stato e religione contraddice il testo del Corano». L’islam non riconosce Gesù come figlio di Dio, ma come il più grande dei profeti prima di Maometto, autore di numerosi miracoli.

GESÙ VUOLE LA SHARIA. Siccome anche Gesù è profeta del Corano e di Allah è dunque impossibile che si sia espresso a favore della separazione tra Stato e religione: «È impossibile che il Messia, sia pace su di lui, abbia chiesto la separazione, come se dicesse che la politica deve essere governata senza la sharia di Allah». Piuttosto, il «vero Gesù», che è un sostenitore della sharia, come scrive Burhami, ha pronunciato quelle parole per affermare che la gente del Libro, ebrei e cristiani, devono pagare ai musulmani la gizya, il tributo umiliante, in cambio della protezione e del mantenimento della propria fede.

POTERE SALAFITA. I salafiti sono sempre più influenti in Egitto. Per accattivarsi il loro appoggio, il nuovo governo provvisorio ha accolto nella bozza della nuova Costituzione le loro richieste: specificare meglio che in Egitto comanda la sharia ed eliminare dal testo il termine «civile» collegato allo Stato. Che, sottinteso, sarebbe teocratico.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. LG says:

    scusate l’appunto, bisognerebbe correggere la svista:

    ” il più grande dei profeti prima di Allah” ==> “il più grande dei profeti prima di Muhammad”

  2. Giovanni says:

    Non SEPARAZIONE tra Chiesa e Stato, ma DISTINZIONE delle rispettive sfere di influenza. La separazione tra Chiesa e Stato è condannata dal Magistero della Chiesa da sempre.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

Al Motor Bike Expo di Verona, dal 18 al 21 gennaio, Metzeler si presenta con una limited edition del suo pneumatico più custom: si chiama Metzeler ME 888 Marathon Ultra Orangewall

L'articolo Metzeler ME 888 Marathon Ultra Orangewall: più colore al custom proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download