Google+

Il padre della fecondazione assistita: «Solo i cattolici capiscono che ci stiamo avviando verso la “clonazione sociale”»

marzo 7, 2014 Redazione

In un’intervista Jacques Testart mette in guardia dalla tentazione prometeica di «fabbricare individui». Lui, uomo laico e di sinistra, dice: «Solo i cattolici resistono un po’. I miei amici non vogliono neppure parlarne»

In una bella intervista oggi ad Avvenire, Jacques Testart ripete alcune sue grandi perplessità sulla fecondazione assistita. Testart, uomo laico e di sinistra, non è uno qualunque, ma il “padre” del primo bambino nato in provetta. Oramai da molti anni il biologo ha iniziato un percorso di revisione critica delle pratiche di fecondazione extracorporea, arrivando a definire «una schiavitù» la maternità surrogata e attaccando il pensiero prometeico di certi scienziati. Interpellato sul suo ultimo libro dato alle stampe (Faire des enfants demain, Fare bambini domani), Testart spiega che «rispetto all’eugenismo storico, doloroso e autoritario, si estende oggi un eugenismo consensuale, nel senso che sono le stesse persone a chiedere di avere un bambino normale, eliminando presunti embrioni anormali. In Europa, il fenomeno è cominciato con la fecondazione in vitro e la scelta del donatore di gameti maschili da parte del medico. Ciò era presentato come un atto generoso, dato che la scelta era di concepire bambini non malati e simili al padre. (…) Oggi, dappertutto, il fenomeno esplode con le banche di gameti e la selezione degli embrioni».

APPRENDISTI STREGONI. Oggi la fecondazione in vitro «è un processo doloroso per le donne». Se le tecniche miglioreranno in futuro questo comporterà «una sorta di clonazione sociale, senza passare per la clonazione in senso tecnico. Si elimineranno alcuni caratteri dell’umanità di oggi, con l’idea che i nuovi caratteri sono superiori e vantaggiosi». Ma questo è un grave rischio, avverte Testart, perché noi facciamo «gli apprendisti stregoni» sebbene «non sappiamo affatto dove stiamo andando. (…) In questo contesto fabbricare individui geneticamente simili rischia di firmare la morte della specie nel volgere di due o tre secoli».

UNA QUESTIONE SOCIALE. Il problema non è solo medico, ma sociale e culturale, dice il biologo. «Quando ad esempio i ginecologi francesi chiedono di congelare gli ovociti di donne che non hanno alcun problema ma che per ragioni di carriera o altro non vogliono far bambini da giovani, è evidente che non si tratta di un problema medico. È una questione sociale. Si può ad esempio imporre al datore di lavoro di non impedire l’ascensione professionale delle donne con bambini. Non spetta ai medici risolvere la situazione con simili artifici. In parallelo, è anche vero che in Francia oggi il 25 per cento delle coppie che chiedono una fecondazione in vitro non ne ha davvero bisogno. Basterebbe attendere un po’». È una logica distorta che si ammanta di visioni errate; prendiamo ad esempio «il caso delle donne che chiedono di congelare i propri ovociti. Si invoca una presunta disuguaglianza rispetto agli uomini, che restano teoricamente fertili durante tutta la vita. I ginecologi pretendono di compensare questa disuguaglianza con la tecnica».

SOLO I CATTOLICI CAPISCONO. Testart, infine, dedica una battuta alla sua situazione personale. Lui, uomo laico e di sinistra, che si trova sulle stesse posizioni di tanti cattolici, «i soli che capiscono quanto dico e resistono un po’. Personalmente, ciò mi affligge. Sono un uomo di sinistra e mi espongo agli sberleffi dei miei amici quando racconto ciò. Non vogliono neppure parlarne». Io, dice, «non ho affatto ricevuto un’educazione religiosa, ma appartengo alla cultura giudeo-cristiana, senza essere direttamente un giudeo-cristiano. E poi, constato che le grandi religioni non hanno concepito per caso certe proposte comuni per il bene dell’umanità. È in questo modo che si può riuscire a vivere in società, anche se storicamente vi è stato forse in ciò pure dell’opportunismo».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

45 Commenti

  1. giovanni says:

    Mariano, tra le mie conoscenze, ma anche tra politici e persone di “cultura” della sinistra, non riesco a ricordare un nome che si ribella a questa barbarie.

  2. leo aletti says:

    Anche Avvenire sta capendo che la fertilizzazione in provetta è sbagliata, dopo aver sostenuto la bontà della legge 40 (fertilizzazione con paletti). Grazie Testart.

  3. Shiva101 says:

    Jacques Testart NON è il padre della fecondazione assistita.

    Robert Edwards è il Nobel (nel 2010) che ha messo a punto la tecnica:
    http://tinyurl.com/prvhpm9

    Se è possibile far nascere un figlio sano selezionando gli spermatozoi migliori è un grosso vantaggio, qual’è adesso il vostro problema?
    Voelte far nascere per forza gente con la leucemia per farla soffrire pregare e morire?

    Avete sempre un problema…

    • Giannino Stoppani says:

      Poveri spermatozoi, di milioni ne arriva quasi sempre uno solo, e te li vuoi ulteriormente “selezionare”!

    • Azaria says:

      “Se è possibile far nascere un figlio sano selezionando gli spermatozoi migliori è un grosso vantaggio, qual’è adesso il vostro problema?
      Voelte far nascere per forza gente con la leucemia per farla soffrire pregare e morire?”

      Grazie per aver dimostrato ancora una volta tutto il tuo totale indottrinamento.
      1. I bambini in provetta hanno molti piú problemi di salute di quelli concepiti naturalmente.
      2. Se selezioniamo noi i caratteri genetici da portare avanti invece di lasciar fare a Dio (o alla natura, come credi tu) il rischio estremamente serio é quello avanzato da Testart: “rischia di firmare la morte della specie nel volgere di due o tre secoli”. Troppe persone con le stesse caratteristiche sono un indebolimento totale di tutta la specie e ció che puó sembrare svantaggioso in alcuni contesti é estremamente utile in altri. Mentre la selezione “casuale” porta ad un rafforzamento della specie una selezione umana (al meglio che riusciamo) ad una probabilissima estinzione.

    • Azaria says:

      “Avete sempre un problema…”
      É dato dal nostro mandato di batterci per il bene di tutti, in particolare per i piú deboli.

    • Toni says:

      Non abbiamo un problema … voi siete il problema, e non ve ne accorgete. Siete vittime di una lenta metamorfosi. …. ve lo diciamo per il vostro bene!

      • Shiva101 says:

        No, guardate nessuno vi ha dato alcun mandato, potete tranquillamente starvene e a casa che finora avete fatto solo GRANDI danni e ostacolato il progresso.

        I più deboli per voi sono il business, senza i poveri voi non avreste alcuna giustificazione.

        Grazie ma non ci interessa il vostro…ehm.. “aiuto”.

        • LawFirstpope says:

          “No, guardate nessuno vi ha dato alcun mandato…”

          Beh, non è proprio così… 😉

        • Toni says:

          Shiva101
          ti sbagli, perché sei un ignorante bestiale espressione di un regresso antropologico.
          La chiesa ha creato università , ospedali, il capitalismo (quello buono) , la musica, l’arte ed è stata il motore di un progresso scientifico, tecnico ed umano.
          Se il tuo pensiero avesse attraversato i secoli ci saremmo estinti.
          E tu, che non sei nemmeno tanto brillante, saresti stato uno dei primi a farne le spese.
          Ma saresti stato uno dei deboli …. difeso dalla Chiesa.

          • Shiva101 says:

            La Chiesa ha creato talmente tanto progresso che se fosse per la Chiesa stavamo ancora pensando che il sole gira intorno alla terra e che l’uomo è stato fatto con il fango…
            ahahaha…

            La chiesa ha MONOPOLIZZATO l’istruzione, ha mantenuto le persone analfabete per secoli, ha sempre ostacolato ogni progresso che avrebbe potuto minacciarla sopratutto i mezzi di comunicazione.
            Avere persone ignoranti è fondamentale per poterle manipolare.

            L’istruzione era possibile SOL O per i maschi RICCHI e ovviamente cattolici e si poteva studiare SOLO in strutture Vaticane.

            Tutto doveva passare sotto il controllo della Chiesa. Perfino possedere o leggere la Bibbia senza il controllo di un prete era vietato.

            Le moderne crociate contro la Wikipedia e Internet si sono sprecate…

            Benedetto XVI disse: “la Chesa è una barca che affonda”, e cosi sarà.. il vostro spazio sarà sempre piu ridotto.

            • Toni says:

              @ shiva 101

              La tua bestiale ignoranza mescolata alla solida dose di presunzione ti fa perdere l’occasione di stare zitto.
              ahahaha…
              Il sistema tolemaico era già contestato da Tommaso d’Acquino. basterebbe questa sola informazione per aprirti delle sinapsi e migliorare la tua vita invece di tenere sezioni del cervello congelate. (Non te ne do altre perché mi preoccupo di farti male.)
              ahahaha…
              Sull’istruzione nei secoli ti chiederei di comparare “nei secoli” la situazione esistente nella civiltà cristiana a confronto con le altre a tutte le latitudini del mondo (comprese quelle abitate dal mattacchione Shiva). In quei “tempi bui” il peggior artigiano cristiano era un docente universitario a confronto con un artigiano indiano.
              ahahaha…
              Trascuro scienziati, letterati, artisti , musici …. (in fondo … perché te lo dico!!!)
              Dove dici “L’istruzione era possibile SOL O per i maschi RICCHI ….” Shiva 101 ….. non lo volevo dire…. è una MINCHIATA!!! . Informati (con calma… perché tutto in colpo ti può fare male alla salute… sai l’abitudine!) Un contadino… poteva diventare papa, la figlia di un conciatore di pelli… una intellettuale di rango europeo, una ragazza guidare un esercito (ma che te lo dico a fare ahahahahaha!).
              “ ….e ovviamente cattolici e si poteva studiare solo in strutture Vaticane.” Ok shiva 101… dimmelo tu dove potevano studiare altrimenti …. ahahaha… uhuhuh.. da morire!

            • LawFirstpope says:

              Ma cosa dici?
              La cultura e la tecnologia si sono diffuse in un contesto in cui si aveva fiducia in una natura ordinata dal Logos (in Occidente, il Dio dei cristiani per la maggior parte) e descrivibile matematicamente, per cui si credeva (giustamente) avesse un senso ricercare con criteri rigorosi le leggi che dominavano il comportamento della realtà.
              Perché le civiltà indigene dell’America (o altre) erano tecnologicamente secoli indietro rispetto agli occidentali? Perché non avevano questa fede nel Logos, in un Dio creatore e ordinatore.
              Hai detto una serie di falsità storiche (tra l’altro senza riferirti al periodo…. chi vietava leggere le bibbie senza un prete? Quando? In che epoca?) di una superficialità incredibile!
              Hai riportato solo un pezzo delle parole di Benedetto XVI (tra l’altro non solo in partr, ma pure modificate di tuo personale gusto), mostrando tutto il tuo odio ingiustificato e la tua malafede.
              Spero che chiunque, credente o no, impari a diffidare delle falsità con cui infesti questo sito.

            • EquesFidus says:

              Per parafrasare Ygritte ne “Il Trono di Spade”, “tu non sai niente, Shiva”; e aggiungo “non solo non sai niente, ma credi anche alle balle che ti raccontano i Radicali”.
              Anzitutto, prima ancora di risponderti, troll, devo dire che Tempi.it dovrebbe controllare e censurare di più, bannando questa gente che non ha una beneamata mazza da fare tutto il giorno se non scagliarsi contro i cattolici che odiano (odio spesso dovuto da invidia per le grazie altrui e disperazione per la propria condizione). Sì, sono a favore della censura nei vostri confronti, perché cercate lo scontro, siete offensivi, trattate i cattolici da dementi (come se fossimo incapace di leggervi e capirvi) e non apportate alcun elemento utile al tema dell’articolo, ma soltanto i vostri stolti luoghi comuni.
              Detto questo, ad ogni modo ho tutta l’intenzione di non lasciar passare impunite le vostre balle virulente, ché se ne sentono già troppe in giro senza alcun contraddittorio.
              1) Che l’uomo sia chimicamente composto da alcuni degli elementi più comuni (e molti altri meno comuni, i cosiddetti oligoelementi, necessari però per alcuni processi metabolici) della crosta terrestre, cioè carbonio, fosforo, zolfo, ossigeno, azoto e così via credo sia un’evidenza talmente incontestabile da non meritare replica. Detto questo, già Sant’Agostino (e stiamo parlando del V secolo d. C., non di cinquant’anni fa) evidenziava che il racconto della creazione, più che raccontare una evidenza storica, narra verità teologiche e morali valide per sempre: per esempio, il fatto che da Dio, l’Onnipotente, si è originata la vita e che il nostro universo è il frutto di un amore razionale ed intelleggibile.
              2)Copernico era un religioso e la teoria copernicana era insegnata nelle università cattoliche; tuttavia, era indimostrata e, curiosamente, la teoria tolemaica produceva dati sperimentali corretti (le sfere armillari che si basavano su quel principio effettivamente funzionavano e riuscivano a prevedere le eclissi e la precessione degli equinozi). Galileo, per la millesima volta, fu reputato eretico per la sua pretesa di cambiare la Bibbia per adattarla alle sue scoperte (peraltro parzialmente errate, dato che l’azione della Luna e non il Sole causa le maree, e dimostrate definitivamente solo nell’800 con Foucault) e per il fatto che era un vero e proprio troll ante litteram nei confronti del Papa, non per ciò che insegnava.
              3)La Chiesa ha fondato il primo metodo razionale e sistematico di trasmissione del sapere, la scolastica, ha tramandato opere di autori greci e romani che altrimenti non ci sarebbero mai pervenuti, ha custodito per millenni un patrimonio artistico e culturale senza uguali al mondo e come se non bastasse ha fondato le prime università (che erano perfettamente accessibili anche dai non chierici). Negare ciò dicendo che volesse mantenere gli uomini nell’ignoranza è negare l’evidenza. Inoltre, basta vedere quanto sono manipolabili le cosiddette persone istruite al giorno d’oggi (ma in realtà queste sì realmente ignoranti, poiché prive d’intelligenza e di sapienza divina) per rendersi conto che il conoscere non basta a rendere migliori gli individui. Infine, se per te l’Università di Bologna era una struttura vaticana devi ripassarti bene al geografia e la politica italiana medioevale.
              4) Tralasciando il fatto che il divieto a leggere privatamente la Bibbia è una balla (ho un Nuovo Testamento di Benedetto XV del 1923 che invece promette indulgenza a chi lo studierà), la distruzione del cristianesimo ad opera di sette e groppuscoli protestanti derivata da letture ed interpretazioni personali ed ignoranti del testo sacro è così evidente da non poter biasimare la Chiesa per aver cercato di evitarlo.
              Alla fine dei tempi vedremo chi ha ragione, intanto nonostante musulmani, omani, protestanti, comunisti, modernisti, attacchi interni e compagnia cantante siamo ancora qui; dubito che tu ed i tuoi alleati abbiate anche solo le palle di alcuni di questi elementi.

              • Shiva101 says:

                Sara stato contestato da D’Aquino (forse) ma NON da Bellarmino!!

                ahahaha cosa cavolo c’entra l’astronomia con la Bibbia???
                Se c’entra qualcosa è perche la Chiesa legittima il suo potere con la Bibbia
                altro che Università e teconologia…

                Inoltre Galileo aveva TUTTE le prove di quello che diceva (dove sta scritto che non aveva le prove?? avete mai sentito parlare del “Diaologo sui Massimi Sistemi”???), ha fallito solo perche si è ingonocchiato costretto a dichiarare il FALSO (come San Francesco del resto).
                Vergogna.

                I contadini potevano diventare Papa??
                ahahaahah .. mi dispiace ma i Papi erano al 90% TUTTI di famiglie NOBILI… perche tre erano le strade per mantenere il potere per figli nobili NON primogeniti: la carriera militare, i matrimoni combinati …. o quella Ecclesiastica.

                Studiate un po meglio la storia cosi imparate.

                Seguendo il vostro ragionamento dovremmo dire che l’Islam ha “inventato” la matematica e tutto il resto.

                Ovviamente non è cosi ne l’Islam ne la Chiesa hanno inventato nulla, uomini sotto il loro regime hanno fatto le varie scoperte ma non c’entrano NULLA con la religione.

                L’Impero Romano ha dominato il mondo e costruito la civilta occidentale e la Grecia ha definito le basi della nostra culutra SENZA credere in alcun Logos (parola greca).

                La Chiesa impediva alle donne di studiare obbligandole con una cultura maschilista e patriarcale a vite orribili nei conventi e ha dominato la vita di molte persone con la paura del Demonio, uccidendo tutti gli oppositori e colonizzando i paesi poveri.

                Questo insegna la storia.

                • EquesFidus says:

                  Questa sarebbe la storia, secondo te. Mi sa che in storia avevi 4, allora.
                  1) San Bellarmino contestò eccome Galileo, ma anzitutto sul piano della fede, non scientifico. E ne aveva ben donde, dal momento che di mestiere faceva il perito ed è stato uno degli uomini più brillanti del suo tempo, sicuramente il più grande teologo, a tal punto da essere stato proclamato Dottore della Chiesa. L’astronomia c’entra con la Bibbia nella misura in cui alcuni punti sembrano indicare la fissità della Terra rispetto al Sole (“Allora, quando il Signore mise gli Amorrei nelle mani degli Israeliti, Giosuè disse al Signore sotto gli occhi di Israele:«Sole, fèrmati in Gàbaon e tu, luna, sulla valle di Aialon».;” Giosuè 10, 12); Galileo non voleva limitarsi ad esporre le sue scoperte (che sì, erano in parte sbagliate e prive di prove, dal momento che il moto di rotazione del globo sarà provato definitivamente con il pendolo di Foucault oltre due secoli dopo), voleva far riscrivere la Bibbia. Questo senza contare il fatto che modificò la sua opera (che godeva il favore di molti gesuiti e di potenti esponenti della Curia romana, tra l’altro) dopo aver ricevuto l’imprimatur, prendendosi gioco del Papa (che nel “Dialogo” è rappresentato da Simplicio, dimmi tu se non si tratta di una mancanza di rispetto), fatto questo che gli attirò le ire del Papa nonché la messa all’indice delle sue opere e la dichiarazione di contrasto con la Dottrina delle sue affermazioni. Certamente una vicenda complicata, ma ben poco da trattare nei termini anticristiani che usi te.
                  2) la Chiesa legittima il suo “potere” con la promessa del Cristo, altro che discorsi.
                  3) Dichiarare che San Francesco sia stato obbligato ad abiurare, quando sin dall’inizio la sua volontà fu quella di rinnovare la Chiesa stando nella Chiesa è una panzana colossale. Se è vero che all’inizio fu visto con sospetto visto certe somiglianze con il dulcianesimo (eresia che imperversava proprio in quei tempi in Toscana ed Umbria), ogni dubbio sparì quando chiese l’approvazione della Regola al Papa e che la sua proposta indicava un cammino di santità, non l’unico.
                  4) Certo i contadini potevano diventare papa; basti vedere che il primo pontefice, San Pietro, era un pescatore. E poi basta con queste statistiche raffazzonate, di quale periodo stai parlando? Del Rinascimento? Dove sono le cifre delle statistiche? Il fatto che nel Rinascimento esistessero in sostanza tre carriere per gli aristocratici non inficia che alcune di quelle vocazioni fossero autentiche, anzi.
                  5) Per quanto riguarda gli islamici non lo so, che la Chiesa abbia finanziato di tasca sua le università (come quella Pontificia, ancora oggi uno degli istituti più rinomati del mondo) credo sia un fatto incontestabile. Inoltre, se i vari vescovi, cardinali e papi non avessero patrocinato opere d’arte e scoperte scientifiche oggigiorno noi non saremmo qui a discutere, altro che regimi.
                  6) Infatti tutte e due non hanno mai evoluto uno straccio di tecnologia, dal momento che c’erano cose belle e simpatiche come la schiavitù ed il lavoro umano rendeva superfluo quello tecnologico. Ma chi se ne importa, quando c’è da attaccare la Chiesa…
                  7) L’ultima parte è inqualificabile, senza contare per esempio che la prima botanica della storia, Santa Hildegarda, era una monaca e per giunta santa. Inoltre, queste proposizioni soffrono del vedere i fatti di ieri con gli occhi di oggi, la Chiesa non ha mai impedito alle donne di studiare, casomai era dovuto alla società dell’epoca. Questo senza contare i toni pessimi che usi, da vero troll.

                  Un’ultima cosa: vergognati tu, che l’educazione e la storia non sai neppure cosa siano.

                  • Giannino Stoppani says:

                    EquesFidus, la tua pazienza nel rispondere puntualmente a un tale vagone d’ignoranza crassa, supina e affettata è encomiabile, ma, come si suol dire, pe’ bischeri un c’è medicina.
                    Purtroppo, come tu ben sai, l’incedere sulla via della sapienza richiede umiltà.
                    Mi pare utile pregare perché gliene venga fornita una dose.

                    • EquesFidus says:

                      Lo so bene, tuttavia è un’opportunità per esercitare alcune delle opere spirituali di misericordia; anche se non se ne rende conto, aiuta a crescere nella grazia, anche se costa fatica.

                    • Giannino Stoppani says:

                      Mica male come proposito quaresimale!

                • Toni says:

                  @ Shiva101

                  “Inoltre Galileo aveva TUTTE le prove di quello che diceva (dove sta scritto che non aveva le prove?? avete mai sentito parlare del “Diaologo sui Massimi Sistemi”???)” : Shiva 101 Il dialogo sui massimi sistemi è una accozzaglia di stupidaggini e non dimostra assolutamente niente. San Bellarminio , che non era un ignorante come te, lo ha intuito, e basta leggere la lettera al Foscarini (seguace di Galileo). Le opere più scientificamente significative Galileo le ha fatte dopo l’abiura – ahahhahahhahah
                  “I contadini potevano diventare Papa?? “ Sisto V era figlio di contadini ahahhahhah …scusami ….hahhahha
                  “mi dispiace ma i Papi erano al 90% TUTTI di famiglie NOBILI…” Purtroppo in quell’epoca gli stessi soldati non davano credibilità a comandanti di pari estrazione sociali (cit. Giannandrea Doria) . E sarebbe stato inimmaginabile la credibilità di un papa di estrazione contadina a confrontarsi con l’aristocrazia europea. Eppure nella Chiesa , come ti ho detto , poteva succedere.
                  “Studiate un po meglio la storia cosi imparate”. Shiva 101 Zitto asinaccio al cubo ahahahhahahaha
                  “Seguendo il vostro ragionamento dovremmo dire che l’Islam ha inventato la matematica e tutto il resto” Per l’Islam no. Mentre, per quanto ci riguarda, sì perchè nella chiesa c’erano le condizioni per svilupparla. Cosi per le altre cose …tipo la medicina…infatti nei paesi islmici puoi arrivare solo ad un certo punto con la medicina se hai il divieto di disegnare corpi umani. Da noi …ahahahahaha…. NO divieto!
                  “L’Impero Romano ha dominato il mondo e costruito la civiltà occidentale e la Grecia ha definito le basi della nostra culutra SENZA credere in alcun Logos (parola greca).” Ma non poteva creare un metodo… infatti si è arenata … basta osservare l’esplosione tecnica scientifica che è seguita nei secoli a seguire.
                  “La Chiesa impediva alle donne di studiare obbligandole con una cultura maschilista e patriarcale a vite orribili nei conventi e ha dominato la vita di molte persone con la paura del Demonio, uccidendo tutti gli oppositori e colonizzando i paesi poveri.” Su questo ti hanno già risposto ….pestandoti di brutto!
                  “Questo insegna la storia.” – Shiva 101 Prendi un libro vero. ahhahhahhahahhahhahha

                  • Toni says:

                    preciso : Le opere più scientificamente significative Galileo le ha fatte dopo l’abiura … ma non sul sistema eliocentrico.

                • Marco Pozzi says:

                  Purtroppo è proprio vero che l’ignoranza scientifica impazza in Italia. Dici che Galileo aveva le prove ? E quali sarebbero ? Dici di leggere “Dialogo sopra i massimi sistemi” Ma tu l’hai letto ? E dove sarebbero le prove del fatto che la terra ruota attorno al sole in tale libro ? Non ci sono. Pensa che Galileo ebbe il coraggio di sostenere che tale prove era data dalle maree !! Notoriamente dovute all’attrazione gravitazionale della Luna.
                  Se avessi studiato seriamente un po’ di fisica a scuola forse sapresti che le leggi che regolano la gravitazione universale si chiamano “Leggi di Newton” che è nato nel 1642 (ovvero l’anno di morte di Galileo).
                  Prima di tali leggi il fatto che la terra ruotasse attorno al sole poteva essere una giusta intuizione, sostenuta anche in molti ambiti ecclesiastici, ma non una teoria dimostrata dal punto di vista scientifico

            • LawFirstpope says:

              E aggiungo: non riesci MAI (come altri tuoi allegri compari) a intervenire On Topic.

            • LawFirstpope says:

              PPS: Ti rigiro la tua stessa frase (che stranamente, condivido): “Avere persone ignoranti è fondamentale per poterle manipolare”.

              … ai posteri l’ardua sentenza…

            • Federica says:

              Certo, basta prendere un mappamondo e segnare con una x dove c’è una chiesa libera e vedere come sono “avanti” in quelli dove non c’è !

    • Cisco says:

      Shiva, Testart è il padre della fecondazione assistita in Francia, dato che è stato il primo a far nascere un bambino in provetta in quel paese. Il problema è che non si selezionano gli spermatozoi migliori, come pensi tu, ma gli embrioni migliori. Gli spermatozoi non sono esseri umani, gli embrioni sì. L’eugenetica – di cui Edwards ha contribuito alla diffusione – è una pratica barbara, perché sottomette la vita di un uomo a quella di altri uomini.

  4. Eloisa says:

    Certo, solo i cattolici capiscono: da un lato, si lamentano del calo delle nascite, dall’altro, se la prendono con tecniche che permettono di aumentare le nascite, permettendo la procreazione a persone che la desiderano ma hanno problemi di fertilità o di fecondità.
    Ah, ma dimenticavo, per i cattolici le nascite devono essere aumentate forzando le donne che non lo vogliono a continuare gravidanze in cui sono incorse a causa di fallimento di contraccettivi o violenze sessuali. Cioè attraverso l’unica vera barbarie.

    • Giannino Stoppani says:

      Mah!
      Inutile star lì a inventarsi pseudonimi se poi si scrivono sempre le stesse tre cosette.
      Visto il contenuto della scatola cranica che sovrintende ai tuoi vaniloqui ti suggerisco il nomignolo “Barbie” come la nota bambola.

    • Azaria says:

      “da un lato, si lamentano del calo delle nascite, dall’altro, se la prendono con tecniche che permettono di aumentare le nascite, permettendo la procreazione a persone che la desiderano ma hanno problemi di fertilità o di fecondità”
      Ci lamentiamo del fatto che ci si muove in maniera totalmente egoistica violando i diritti del bambino ad una concezione sana per gli stupidi capricci infantili di alcuni adulti (solo all’anagrafe) senza un briciolo di cuore o di cervello (qualche volta mancano entrambi).

      “Ah, ma dimenticavo, per i cattolici le nascite devono essere aumentate forzando le donne che non lo vogliono a continuare gravidanze in cui sono incorse a causa di fallimento di contraccettivi o violenze sessuali. Cioè attraverso l’unica vera barbarie.”
      Se per te la barbaria significa evitare che un bambino venga squartato nel ventre della madre fra atroci sofferenze non c’é molto da discutere.

      • Eloisa says:

        Infatti c’è poco da discutere con chi chiama bambino una blastocisti o un feto di poche settimane e parla di atroci sofferenze a proposito di un corpo umano in fase primordiale privo di corteccia cerebrale funzionale.

        • Giannino Stoppani says:

          Pensa Barbie che siamo anche così scemi da considerarti una persona.

        • giovanna says:

          A parte il fatto che l’effetto multiplo di questi pseudonimi è veramente comico , ma tu, cara “Eloisa”, hai mai sentito una donna che .appena fatto il test , dice di aspettare una blastocisti ? E poi, questa blastocisti, non sarebbe un essere umano? Tu non sei stata una blastocisti ? Pensa che alla prima ecografia si sente e si vede battere il cuire di questo essere umano ! Se tua madre ti avesse eliminato, non saresti qui a scrivere stupidaggini !
          E comunque, perché non ti guardi i video dove si vede il bambino risucchiato dalla pompa?
          Lo so che la visione di questi video non è considerata progressista, ma tant’è, la verità fa male, ma è sempre verità.Scommetto una cifra che magari ti scandalizzi per la morte orrenda di un cucciolo di foca !

        • LawFirstpope says:

          Ah beh se l’importante è non soffrire…
          Allora per un adulto basta una fucilata in mezzo agli occhi e possiamo legalizzare l’omicidio?

          Ps: non riesco proprio a capire chi chiama “persona adulta” un embrione sviluppato…

        • beppe says:

          eolisa, io non sono una femmina, ma l’unica espressione che ricordo sulle labbra di una donna all’inizio della gravidanza è ” aspetto un bambino”. beh, poi nascono anche delle bestie come te.

      • LawFirstpope says:

        Ho troppa stima di te, Azaria.

    • Cisco says:

      Certo Eloisa, solo gli anticattolici capiscono: da un lato, si lamentano del sovrappopolamento e fanno di tutto per diffondere metodi contraccettivi, dall’altro fanno di tutto per consentire il business dell’import-export di esseri umani sfruttando donne povere per affittarne l’utero, e consentendo di ridurre la nascita degli esseri umani a una produzione di pezzi di ricambio. Il fallimento non è dei metodi concezionali, ma di chi li usa.

  5. Eloisa says:

    i diritti del bambino ad una …”concezione sana ” ??!
    cioè uno che non esiste, ha pure diritto sul modo in cui essere concepito?
    e poi cosa sarebbe un concepimento sano?
    magari quello che per via naturale trasmette gravi malattie ereditarie?

    • filomena says:

      Eloisa,
      finalmente sento dei ragionamenti sensati tra tante sciocchezze.
      Ma si sa noi siamo barbare…
      Condivido alla lettera il tuo pensiero rispetto al nascituro e ai suoi pseudo diritti.

    • Toni says:

      Se si tratta di pseudo-diritti (come dice Filomena) posso avanzare la pretesa di confezionarmi il bambino come voglio?
      Non solo privo di malattie ereditarie, ma anche con qualche accessorio di moda che più mi aggrada.

  6. giuliano says:

    ringraziate comunque la sinistra che ha iniziato e imposto questi “progressi”. Tante sono le battaglie fatte, eccone alcune: 1) liberazione della donna dalla famiglia. Ora si ritrova a lottare per un impiego per 500 euro e lascia i figli chissà dove e non vive quasì più con il marito.
    2) con il divorzio si è data una zampata robusta alla famiglia quale cellula di ogni civiltà stabile e ordinata. 3) liberalizzazione delle droghe, in modo che la gioventù si brutalizzi sempre di più e perda la conoscenza del vero e del bello. 4) l’aborto, uno dei capisaldi della distruzione della specie, voluto quale diritto della donna, ma si sono dimenticati dei diritti del nascituro. 5) l’eutanasia, ovvero la diffusione della cultura dello scarto. 6) l’eugenetica dove la liberazione della donna è usata per utilizzare la donna stessa quale fattrice a pagamento. 7) la promozione della perversione omo che è la ciliegina sulla torta per far estinguere la specie. Va molto d’accordo con l’aborto. 8) la diffusione della visione statalista della società e della economia che ha portato l’uomo ad essere schiavo dello Stato e l’economia al disastro.
    Sono solo alcuni punti e se ne possono aggiungere moltissimi altri, e tutti iniziati tecicamente un secolo fà, ma filosoficamente nell’ottocento

    • Antonio says:

      commento veramente grandioso. Complimenti sinceri. Come non concordare? E tutto questo schifo viene propagandato come “progresso”, modernità.

  7. Mario says:

    Finito di leggere l’articolo ero pienamente d’accordo con lo scienziato. Poi leggendo i commenti di Giovanna, Shiva e Filomena ho pensato che se i loro genitori avessero selezionato altri spermatozoi sarebbe stato un bene per l’umanità.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.