Google+

«Il modello bipolare rende protagonisti i cattolici di centro ma non i politici centristi»

febbraio 9, 2012 Daniele Ciacci

Intervista al docente Luca Diotallevi sulla riforma elettorale bipolare su cui si stanno confrontando Pd e Pdl: «Il centro come insieme degli elettori moderati è valorizzato dal bipolarismo. Invece i politici centristi dovranno appoggiare la destra o la sinistra».

I giornali lo hanno chiamato “inciucio” ma si è svolto alla luce del sole. Il 7 febbraio, due delegazioni ufficiali di destra e di sinistra – Donato Bruno, Gaetano Quagliariello, Ignazio La Russa per il Pdl, Gianclaudio Bressa, Luciano Violante e Luigi Zanda per il Pd – si sono detti d’accordo, in un comunicato congiunto, riguardo alla necessità di riformare la legge elettorale prima che finisca il governo Monti. I punti fondamentali su cui si discute sono la reintroduzione del voto di preferenza e l’istituzione di due grandi gruppi parlamentari, in modo che la tipica frammentazione partitica italiana venga assorbita in un bipolarismo all’americana. Tempi.it ne discute con Luca Diotallevi, professore di Sociologia all’Università di Roma Tre.

Quali sarebbero i vantaggi effettivi di una riforma elettorale di questo tipo?
Ci sono dei vantaggi di principio. Anzitutto, il diritto dei cittadini di scegliere chi li governa è affermato già nella Dottrina sociale della Chiesa. Il potere politico deve essere sottoposto al giogo democratico, non a giochi di potere. Inoltre, al di là delle singole prese di posizione, dalla fine anni Ottanta il mondo cattolico italiano è stato in prima fila per chiedere una riforma democratica della politica. E la nuova riforma elettorale va a vantaggio della democrazia.

L’Udc dove si schiererà?
Anzitutto, bisogna distinguere il centro come insieme degli elettori moderati, e questo centro è valorizzato da una legge elettorale che gli permette di scegliere l’esecutivo. All’inverso, se con “centro” parliamo dei politici centristi, essi si dovranno appoggiare o a destra o a sinistra. In ogni caso mi sento di dire che, guardando il mondo cattolico, quelli che si schierano al centro sono una sparuta minoranza. In questo senso, il modello bipolare rende protagonisti i cattolici al centro, perché diventeranno l’ago della bilancia a livello nazionale, perché destra e sinistra cercheranno d’accaparrarsi le loro simpatie per sfondare le percentuali dell’altro. Questo si vede già nelle elezioni comunali. Chi vota centro è avvantaggiato da questa riforma, i politici “centrali” no.

Di Pietro accusa Pd e Pdl di aver manovrato all’ombra di un “sottoscala” ai danni dei partiti minori.
Credo sia vero. D’altronde, la democrazia funziona così. Valorizzando il ruolo dei moderati, di destra e sinistra, l’azione di governo diventa praticabile. Tutti i modelli elettorali tendono a marginalizzare chi protesta senza costrutto: è così in Germania, è così in Spagna. Certamente, tutti hanno il sacrosanto diritto di manifestare le proprie opinioni. E in Italia gli estremisti l’hanno fatto, da sempre. Ma il primo problema di un sistema elettorale è che esso funzioni e il dialogo tra posizioni moderate è più costruttivo di un dialogo tra estremisti. E queste misure hanno sempre portato grandi vantaggi.
twitter: @DanieleCiacci

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tempo di restyling per una delle vetture meno convenzionali – almeno esteticamente – degli ultimi anni. In occasione del Salone di Shangai, la crossover Lexus NX beneficia di un lifting di dettaglio cui si accompagnano affinamenti a livello tecnico volti a incrementare il comfort dei passeggeri e a rendere più dinamico il comportamento della vettura. […]

L'articolo Lexus NX: il restyling è sportivo proviene da RED Live.

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

Vi abbiamo già parlato del legame (inconsueto) che c’è tra l’ibericissima Seat e l’italianissima Ducati (entrambe con un tedeschissimo proprietario). Un po’ come se lo Jamon Serrano si gemellasse con il Prosciutto di Parma. L’accordo di collaborazione Seat-Ducati una delle tappe nella consegna di una Leon Cupra nuova fiammante ai piloti Ducati Dovizioso e Lorenzo. Nonostante un […]

L'articolo Un Leon di pilota, Dovizioso va in CUPRA proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana