Google+

Il “grazie Antonio” di Mimmo, tessera n. 2 di comunione e libertà

luglio 25, 2012 Redazione

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di un detenuto fino a poco tempo fa a San Vittore, nella stessa cella di Antonio Simone. In una delle sue lettere a tempi.it, Simone aveva parlato di Mimmo.

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di un detenuto fino a poco tempo fa a San Vittore, nella stessa cella di Antonio Simone. In una delle sue lettere a tempi.it, Simone aveva parlato di Mimmo.

Gentilissimo direttore, ho passato un periodo di detenzione con Antonio Simone nella stessa cella… se così si può chiamare. Vi scrivo per esprimere un mio pensiero: una persona va giudicata quando la si conosce e la si frequenta, io l’ho conosciuto e frequentato e posso solo ringraziarlo per avermi fatto capire, o meglio per avermi indirizzato sulla strada della fede e della preghiera, la fede e la preghiera per nostro SIGNORE. Tieni duro Antonio, spero che tu torni subito dai tuoi cari, con tanta stima e affetto. Concludo dicendo: “Che culo ho avuto ad incontrare Antonio Simone”.
COMUNIONE E LIBERTÀ (Mimmo)

Risponde Luigi Amicone: La prego di accettare la mia richiesta di iscrizione. Sarei la tessera n. 3, vero?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

La storica gamma di oli motore Shell Helix Ultra si arricchisce con una tecnologia innovativa, Shell PurePlus, che permette di ottenere olio base sintetico a partire dal gas naturale. Il risultato è un olio privo di impurità

Numerose le iniziative del Ministero francese per l’Ecologia, lo Sviluppo sostenibile e l’Energia per sostenere una mobilità 100% “green”

Speciale Nuovo San Gerardo