Google+

I cieli della chiesa del Getsemani tornano a splendere grazie a sei ragazzi palestinesi

novembre 8, 2013 Redazione

Terminati i lavori di restauro alla chiesa che sorge presso l’Orto degli Ulivi: a sistemare i tasselli del soffitto stellato sei giovani del Mosaic Cente di Gerico. Cinque sono musulmani

Gerusalemme, il cielo stellato della Chiesa del Getsemani torna a splendere nella piena tonalità dei suoi mosaici, restaurati con un lavoro di 18 mesi, la spesa di 600mila euro e l’aiuto di 6 giovani palestinesi, 5 dei quali sono musulmani. Là dove sorge l’orto in cui Gesù si ritirò in preghiera dopo l’ultima cena appena prima di essere tradito, a inizio Novecento fu edificata una Chiesa detta “di tutte le Nazioni” per l’aiuto economico che arrivò all’architetto Antonio Barluzzi da diversi Paesi del Mondo: era stata terminata nel 1924 e fino ad oggi non aveva subito ancora restauri, portando con sé tutti i segni del tempo e di decenni sudati e violenti per la Palestina, come le scariche di proiettili trovate sulla facciata risalenti alla guerra dei Sei Giorni del 1967.

SEGNI DEL TEMPO E DELLE GUERRE. Il logorìo era evidente in una delle chiese più visitate della città (5mila pellegrini ogni giorno vengono qui), per questo la Custodia di Terra Santa ha fatto partire i lavori: «I francescani avrebbero potuto affidare il progetto a maestranze giunte dall’estero – spiega Carla Benelli, responsabile dei progetti culturali di ATS pro Terra Sancta, associazione laica che collabora con la Custodia e coordinatore dell’iniziativa – ma hanno scelto di investire nella formazione di giovani locali palestinesi». Così è iniziata l’attività dei sei ragazzi, tutti provenienti dal Mosaic Centre di Gerico. «Affidare il restauro della basilica vicino all’orto degli ulivi a dei ragazzi musulmani (dopo aver contribuito al restauro di altre due sinagoghe) è stata una bella sfida – continua Benelli – ma si sentono grati e orgogliosi di aver partecipato a quest’opera di conservazione».

LE VISITE PER I BAMBINI. Anche il Custode di Terra Santa padre Pierbattista Pizzaballa più di una volta ha sottolineato l’importanza e la valenza educativa di questo lavoro. Perché la chiesa è un luogo d’attrazione non soltanto per i pellegrini che arrivano dall’estero, ma anche per i giovani locali: più di mille bambini di Gerusalemme, tra gli 8 e i 12 anni, sono venuti in questi mesi a visitare la chiesa, aperta appositamente per le scuole in alcuni orari speciali: molti di loro non erano neanche a conoscenza dello splendore di questo cielo stellato e di questi mosaici. «Mentre vanno a scuola, la mattina, i bambini vedono file di pullman in coda che fanno scendere i pellegrini e si chiedono: perché proprio lì?». I francescani hanno cercato così di favorire le visite scolastiche, affinché tutti musulmani e cristiani, potessero vedere la grandezza di questo posto. «Il più delle volte rimangono sbalorditi nel vedere un posto così bello e così vicino a casa loro, nel cuore della Gerusalemme est». Non l’avrebbero mai immaginato. Tanto che una bambina musulmana alla fine del tour ha chiesto ai frati: «Posso tornare anche con i miei genitori?»

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana