Google+

Hollande, un anno dopo l’elezione: tasse e disoccupazione alle stelle, crollo di popolarità

maggio 7, 2013 Redazione

I disoccupati hanno oltrepassato quota 3 milioni da mesi, tre francesi su quattro bocciano il suo operato. Pesa anche l’approvazione delle legge sulle nozze gay

È già ai minimi storici, ma se Francois Hollande non saprà inventarsi qualcosa di nuovo per risollevare l’economia la sua popolarità toccherà nuovi record negativi. Oggi, a un anno di distanza dalla sua elezione, la popolarità del presidente della Repubblica francese è scesa al 25 per cento, mentre dodici mesi fa era al 65 per cento: un record, secondo Le Monde, da quaranta punti in meno in un anno. E secondo Le Parisien il 76 per cento dei francesi (praticamente tre su quattro) boccia il suo operato.

MATRIMONIO GAY. Sul crollo di popolarità ha pesato anche l’approvazione della legge su matrimonio e adozione gay. Contro la legge voluta dal presidente della Repubblica sono scese in piazza fino a un milione e 400 mila persone, organizzate dalla Manif Pour Tous. Ma a preoccupare la popolazione sono soprattutto i dati economici.

DISOCCUPAZIONE. Manca il lavoro, in Francia: la disoccupazione riguarda ormai 3,2 milioni di persone. Un anno fa i disoccupati erano soltanto, si fa per dire, 2,9 milioni. Mentre il deficit pubblico 2012 è stato di 98 miliardi di euro, passando dal 2011 al 2012 dal 5,3 al 4,8 per cento sul Pil, il debito pubblico nello stesso periodo è cresciuto in rapporto al Pil al 90,2 per cento (dall’85,8), e ammonta a 1.833 miliardi di euro, circa 28.200 euro per cittadino.

SETTANTACINQUE. Settantacinque per cento, però, è un numero che molti francesi, tra quelli più ricchi, hanno bene in mente. È l’aliquota della tassazione sui redditi superiori a un milione di euro voluta dall’inquilino dell’Eliseo e in attesa di approvazione. Tanto alta, che molti hanno deciso di lasciare il Paese. Come l’attore Gerard Depardieu. E, come lui, molti altri.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. francesco taddei says:

    oltra a tutto ciò hanno anche una pubblica amministrazione che funziona, grandi aziende che si sono comprate mezza italia, meritocrazia, un certo amor patrio estraneo agli abitanti della geografica italia e nel mondo contano un bel po’.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.