Google+

Gran Bretagna, nel 2013 ricoverati oltre 13 mila minori per uso di marijuana. «Aumento del 50 per cento in sette anni»

giugno 24, 2014 Benedetta Frigerio

Secondo i dati del Sistema sanitario nazionale inglese, circa 200 ricoverati su 13.581 hanno meno di 12 anni

Nel 2013 in Gran Bretagna sono stati ricoverati in ospedale oltre 13 mila minorenni per uso di cannabis. Secondo i dati pubblicati dal Sistema sanitario nazionale, in sette anni i ricoveri di ragazzi sotto i 18 anni sono aumentati del 50 per cento. Le cifre confermano anche la crescita di abuso di marijuana fra i giovanissimi: circa 200 ricoverati su 13.581 hanno meno di 12 anni.

CONTROLLARE LA DROGA. Il rapporto esce a un mese dalle dichiarazioni del vicepremier inglese, Nick Clegg, che aveva aperto alla possibilità di legalizzare la consumazione e produzione di marijuana, oggi solo tollerata nel Regno Unito, sul modello del Colorado. Il ministero degli Interni inglese aveva però contestato le affermazioni di Clegg, spiegando che la droga si controlla vietandola e non legalizzandola.

«È UNO SCANDALO». Il problema della marijuana è poi aggravato dalla percentuale di Thc presente nella sostanza allucinogena, che è cresciuta negli anni, incrementando gli effetti del principio attivo fino a deteriorare in modo permanente le capacità cognitive degli adolescenti. Le cifre rilasciate dal Sistema sanitario sono state commentate dall’associazione Cannabis Skunk Sense, che si batte contro la marijuana più pericolosa (detta “Skunk”): «È uno scandalo che non si informi il pubblico della verità circa la potenza dello Skunk, che ormai occupa l’80 per cento del mercato. Un giovane che prova la marijuana su sei diventa dipendente e chi fuma skunk incorre in un rischio sette volte maggiore di subire episodi psicotici».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana