Google+

Giovani, islamici, terroristi. La Francia si interroga sul jihadismo domestico

ottobre 9, 2012 Redazione

Dopo l’operazione anti-terrorismo condotta su tutto il territorio nazionale dalla polizia francese sabato scorso, la Francia torna a interrogarsi sul terrorismo domestico. I fermati erano tutti giovani delle banlieue.

Jérémy Louis-Sidney è stato ucciso con le armi in mano, come Mohamed Merah, il giovane che a marzo ammazzò un uomo e tre bambini in una scuola privata ebraica di Tolosa «per vendicare le morti dei bambini palestinesi». Come Merha, Luis-Sidney, ucciso sabato scorso a Strasburgo dalla polizia durante l’operazione antiterroristica, era un giovane jihadista. Aveva pianificato e attuato un attentato anti-ebraico il 19 settembre a Sercelles, nella periferia di Parigi.

JIHADISTI GIOVANI E FRANCESI. Dopo l’operazione di polizia, in Francia ci si interroga sulla violenza e sul nuovo terrorismo islamico che colpisce il paese. L’editoriale di oggi di Le Monde parla di antisemitismo diffuso e di terrorismo domestico. Non si tratta di organizzazioni armate, anche se come i terroristi di Al Qaeda progettano attentati e lasciano videotestamenti deliranti per i posteri. Tutti gli undici fermati avevano fra i diciannove e i venticinque anni. La loro guida era Luis-Sidney, un trentatreenne di origine antillese, islamico e poligamo, con un passato da spacciatore. Oltre ai testamenti e a letture islamiste radicali, nei covi sono stati trovati elenchi di associazioni ebraiche e armi. È il terrorismo islamico che nasce in casa, nelle banlieue, fra delinquenti che se la prendono con gli ebrei, afferma Le Monde. Una «preoccupante realtà», fatta di terrorismo e di tante piccole violenze che stanno diventando quotidiane con il rischio concreto di culminare in epiloghi come quello di Tolosa.

SOGGETTI INSTABILI, RECLUTATI IN PRIGIONE. A indicare la gravità della situazione, secondo i media francesi, non è soltanto il fatto che questi giovani siano in grado di uccidere innocenti e di morire per questo, ma il fatto che agiscano «per conto proprio». È sempre più difficile capire chi sono, scrive oggi Le Figaro. Spesso sono reclutati in prigione, dove vengono indottrinati. Si tratta di soggetti psicologicamente instabili che vivono nell’ombra delle periferie francesi. Sono giovani che seguono i media arabi, i siti islamisti radicali, che hanno una propria vita e coltivano “autonomamente” progetti terroristici. La pericolosità non è soltanto nella difficoltà della loro individuazione ma anche nell’imprevedibilità delle loro azioni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download