Google+

David Mills: «Mi vergogno, su Bernasconi e Berlusconi ho detto molte bugie»

dicembre 25, 2011 Redazione

David Mills è intervenuto in videoconferenza da Londra per testimoniare nel corso del processo che vede imputato Silvio Berlusconi per corruzione di atti giudiziari. L’avvocato britannico ha dichiarato al pm De Pasquale di non aver ricevuto alcuna somma di denaro dall’ex manager Finivest Bernasconi e di aver mentito per paura del fisco inglese

«It’s all fiction». Con queste parole David Mills, intervenuto in videoconferenza da Londra nel processo sulla presunta corruzione di Silvio Berlusconi, ha risposto al pm De Pasquale che lo incalzava sui presunti 600 mila dollari che l’avvocato inglese avrebbe ricevuto da Carlo Bernasconi, ex manager Fininvest, e che dimostrerrebbero la corruzione dell’ex Presidente del consiglio. Mills ha confermato le dichiarazioni rese note già nella scorsa udienza e ha aggiunto: «Ho mentito perché dovevo giustificare al fisco i soldi che avevo ricevuto come regalo dal mio amico e cliente Diego Attanasio».

L’avvocato ha ribadito al pm che la lettera del 4 maggio 2004 indirizzata al suo commercialista Bob Drennan, in cui rivelava di aver ricevuto i 600 mila dollari da Bernasconi per tenere Berlusconi “lontano da un mare di guai”, conteneva in realtà una serie di menzogne: «Mi vergogno molto profondamente di aver collegato questa storia a Carlo Bernasconi, che era stato mio amico ed era deceduto due anni prima. Il fatto di essermi comportato così può essere attribuito solo allo stato mentale in cui mi trovavavo in quel momento». Per l’accusa in realtà Mills ricevette i soldi da Berlusconi come regalo per le sue presunte testimonianze reticenti nei vecchi processi che vedevano coinvolto il Cavaliere, “All Iberian” e “Tangenti alla Gdf”.

Sulla sua ritrattazione in seguito a una pausa chiesta durante il suo primo interrogatorio aggiunge: «A quell’epoca ero preoccupato per il fisco, la mia posizione non era risolta, avevo paura anche se non ero stato minacciato ed è a questo punto che ho iniziato a dire quello che immaginavo la pubblica accusa avrebbe voluto che io dicessi». Il pm De Pasquale, alla luce di queste dichiarazioni, ha chiesto a Mills come mai non avesse ritrattato la sua versione dei fatti anche davanti al fisco inglese, ma l’avvocato inglese ha continuato a ribadire l’assoluta falsità delle sue precedenti dichiarazioni. Intanto nelle prossime settimane verrà sentito per la terza volta Diego Attanasio, l’armatore napoletano che avrebbe regalato i 600 mila dollari a Mills.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download