Google+

Trump vuole rovinare il mercato del lavoro nero

febbraio 24, 2017 Redazione

Donald Trump ha inasprito le regole sulle espulsioni di immigrati illegali. Di conseguenza la metà degli 11 milioni di stranieri privi di documenti residenti negli Stati Uniti potrebbe presto essere cacciata. E questo è un vero disastro, perché potrebbe finire in ginocchio il lavoro nero. Si capisce dunque perché un giornale serio e democratico come il Guardian, e questo blog con lui, lanci l’allarme.

guardian-trump-lavoro-nero

Forse non lo sapete, probabilmente leggete solo siti di fake news, ma la stragrande maggioranza delle persone che curano e addestrano i cavalli da corsa negli Stati Uniti sono «lavoratori immigrati irregolari provenienti da Messico, America centrale e America del Sud». Ora, «il problema è che gli ultimi decreti esecutivi di Trump indicano chiaramente che quasi ogni immigrato che vive illegalmente in America potrebbe essere colpito. E questo potrebbe mandare al tappeto un’industria che fatica a trovare personale qualificato con i documenti a posto» e quindi non può fare a meno di assumere lavoratori in nero.

Il Guardian intervista un allevatore di cavalli penalizzato: «Non c’è modo di assumere una forza lavoro illegale nel clima di oggi». È terribile. Un altro: «Io ho 77 lavoratori illegali, ma con tutta questa incertezza non so che cosa fare». Stai a vedere che gli tocca fare un contratto regolare. E questa è tutta colpa di Trump, che vuole deportare gli immigrati «anche solo perché hanno falsificato i documenti. Ed è solo la punta dell’iceberg», si indigna giustamente il quotidiano. Vuoi vedere che adesso gli allevatori saranno costretti a implorare uno dei 66 mila visti previsti per lavori come l’addestratore di cavalli?

Doverosa dunque la protesta dell’articolista agli organi competenti dell’ufficio immigrazione. E non può che essere deplorata questa sintetica e scandalosa risposta del portavoce Dani Bennet al problema sollevato: «Nessuna impresa, in nessun settore, è esente dal rispettare la legge». Quando potremo riavere un sano presidente difensore dell’illegalità?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Le monovolume diventano SUV. Le wagon vengono rialzate e dotate di protezioni in plastica grezza così da essere simili alle SUV. Come se ciò non bastasse, il pianale delle berline compatte – si pensi alla Seat Ibiza, base tecnica della nuova Arona – viene “cannibalizzato” per creare… nuove SUV! E le sport utility vere e […]

L'articolo Datemi tutto, ma non una SUV. Con Ford si può proviene da RED Live.

Fino a ieri non le voleva nessuno. Ripudiate come la peste e apprezzate quanto la sete. Oggi, invece, complice l’imperante globalizzazione, persino le “cenerentole” del mercato auto italiano, vale a dire le berline a tre volumi, sembrano conoscere un minimo di fortuna. Sull’onda dell’interesse generato dalla Fiat Tipo quattro porte, Honda Civic Sedan e Renault […]

L'articolo Hyundai i30 Fastback: colpo di coda proviene da RED Live.

Si chiama ”Io l’ho vista summer tour”, l’iniziativa che Kia Italia ha ideato per far conoscere il suo nuovo urban crossover Stonic (leggi qui l’anteprima), nelle concessionarie da ottobre 2017. Dopo essere stata protagonista di un pre-lancio sui vari canali Social nei giorni scorsi, dal 22 luglio la compatta e spaziosa vettura della Casa coreana […]

L'articolo Kia Stonic, un’estate al mare proviene da RED Live.

50 anni di AMG. 50 anni di tradizione sportiva. Una ricorrenza che merita un regalo speciale. Mercedes celebrare il prestigioso anniversario realizzando una versione a tiratura limitata (solo 100 esemplari) della A 45, denominata Edition 50. Caratterizzata da un allestimento esclusivo e da una dotazione particolarmente ricca, la vettura è riconoscibile per la vernice Grigio […]

L'articolo Mercedes-AMG A 45 Edition 50: happy birthday proviene da RED Live.

La regina del prossimo Salone di Francoforte potrebbe essere lei. La E-Pace, seconda SUV della storia Jaguar e “sorella minore” della F-Pace, è una vettura cruciale per il costruttore britannico e al tempo stesso una delle sport utility più affascinanti mai realizzate. Forte di una linea profondamente ispirata alla sportiva F-Type, tanto da essere definita […]

L'articolo Jaguar E-Pace: impronta sportiva proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana