Google+

Trump vuole rovinare il mercato del lavoro nero

febbraio 24, 2017 Redazione

Donald Trump ha inasprito le regole sulle espulsioni di immigrati illegali. Di conseguenza la metà degli 11 milioni di stranieri privi di documenti residenti negli Stati Uniti potrebbe presto essere cacciata. E questo è un vero disastro, perché potrebbe finire in ginocchio il lavoro nero. Si capisce dunque perché un giornale serio e democratico come il Guardian, e questo blog con lui, lanci l’allarme.

guardian-trump-lavoro-nero

Forse non lo sapete, probabilmente leggete solo siti di fake news, ma la stragrande maggioranza delle persone che curano e addestrano i cavalli da corsa negli Stati Uniti sono «lavoratori immigrati irregolari provenienti da Messico, America centrale e America del Sud». Ora, «il problema è che gli ultimi decreti esecutivi di Trump indicano chiaramente che quasi ogni immigrato che vive illegalmente in America potrebbe essere colpito. E questo potrebbe mandare al tappeto un’industria che fatica a trovare personale qualificato con i documenti a posto» e quindi non può fare a meno di assumere lavoratori in nero.

Il Guardian intervista un allevatore di cavalli penalizzato: «Non c’è modo di assumere una forza lavoro illegale nel clima di oggi». È terribile. Un altro: «Io ho 77 lavoratori illegali, ma con tutta questa incertezza non so che cosa fare». Stai a vedere che gli tocca fare un contratto regolare. E questa è tutta colpa di Trump, che vuole deportare gli immigrati «anche solo perché hanno falsificato i documenti. Ed è solo la punta dell’iceberg», si indigna giustamente il quotidiano. Vuoi vedere che adesso gli allevatori saranno costretti a implorare uno dei 66 mila visti previsti per lavori come l’addestratore di cavalli?

Doverosa dunque la protesta dell’articolista agli organi competenti dell’ufficio immigrazione. E non può che essere deplorata questa sintetica e scandalosa risposta del portavoce Dani Bennet al problema sollevato: «Nessuna impresa, in nessun settore, è esente dal rispettare la legge». Quando potremo riavere un sano presidente difensore dell’illegalità?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un trapianto di cuore in piena regola. In Jaguar, da piccoli, devono aver giocato con “L’allegro chirurgo”, dato che il V8 5.0 sovralimentato della F-Type R trova posto sotto il cofano della berlina di medie dimensioni XE, entry level – si fa per dire – della gamma di Coventry. Un’operazione che porta alla nascita della […]

L'articolo Jaguar XE SV Project 8: nessuna come lei proviene da RED Live.

Prendi la moto più venduta da anni. Provata e riprovata in tutte le condizioni. Cosa si può raccontare ancora di lei? Parto con queste convinzioni per l’ennesimo test della ennesima R 1200 GS (le ho provate tutte le GS dalla 1100 a oggi). È la Rallye che ho già provato poco tempo fa in un […]

L'articolo Alla GS Academy con BMW R 1200 GS Rallye assetto sport proviene da RED Live.

Se l’elettrico costituisce il futuro della mobilità, la tecnologia ibrida plug-in è figlia del presente. Rappresenta infatti la massima espressione del compromesso tra propulsione tradizionale e a zero emissioni. Un’auto ibrida plug-in non è altro, del resto, che un’auto ibrida, quindi dotata di un powertrain composto dall’interazione tra due motori – il primo a combustione […]

L'articolo Hyundai Ioniq Plug-in: praticamente astemia proviene da RED Live.

She’s back. Dopo quasi vent’anni d’assenza, la BMW Serie 8 è di nuovo tra noi. La coupé di Monaco, destinata a collocarsi al vertice della gamma del costruttore tedesco, arriverà nelle concessionarie nel 2018, ma le linee sono già state svelate in occasione del Concorso d’eleganza di Villa d’Este. Chiamata a sfidare rivali blasonate quali […]

L'articolo BMW Serie 8: classe cattiva proviene da RED Live.

Un accessorio può fare la differenza? Snob Milano, giovane realtà della provincia di Varese, ne è convinta. E difatti rimpolpa il suo catalogo, già ricco di occhiali da sole e da vista, con le due nuove maschere da moto Café Bubble e Café Flat, ricercate nel design e nei contenuti tecnici.  I punti in comune  Amate […]

L'articolo Snob Milano Café Bubble e Café Flat proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana