Google+

Separarsi costa più che sposarsi? Allora prova a vincere il pacchetto divorzio

luglio 29, 2012 Elisabetta Longo

I siti di incontri on line. Una volta erano tabù e si trovavano solo su strani forum, poi Facebook li ha diffusi e sono nate tante piattaforme, gestite da moderatori e agenzie per cuori solitari, in cui basta iscriversi per cominciare a conoscere donne o uomini, e con una quota annua richiedere appuntamenti. Il più conosciuto è Meetic, che si definisce il sito più importante in Italia, con il claim «Un italiano su quattro ha iniziato una relazione su un sito di incontri». Adesso quello più in voga e più pubblicizzato è Gleeden, il primo sito di incontri extraconiugali pensato da donne. Qui gli iscritti, impegnati o alla ricerca di relazioni con persone già impegnate, possono fissare uscite, incontri, contatti e dare anche un voto agli appuntamenti avuti. Gli iscritti sono per il momento più di un milione e 300 mila, in continua crescita, forse anche grazie alla frase rassicurante che si legge in una delle postille del sito: «L’onestà è il nostro lavoro». Sembra quantomeno sarcastica, visto che si tratta di un sito per tradire.

Anche in Gran Bretagna, si sta sviluppando il fenomeno. Marital Affair è il sito che va per la maggiore, tanto che per incrementare ancora di più le attività di registrazioni e appuntamenti ha messo in palio un premio per gli iscritti. «Vinci un divorzio» è infatti l’oggetto dei desideri da conquistare, una copertura legale completa del valore di 1800 sterline. A detta di una delle menti del sito, Paul Graham, la loro offerta è quasi umanitaria, perché tiene conto del fatto che chi si iscrive è alla ricerca di un nuovo partner e di sicuro vuole presto andare a fondare con lui/lei un nuovo nucleo famigliare, abbandonando il vecchio. E noi ingenui che pensavamo si trattasse solo di una scappattella.

La gara a premi è stata proposta a Marital Affair dall’ufficio legale Adiva, che si è proposto di prestare assistenza, in quanto analizzando i dati dei divorzi, si è reso conto che rompere un matrimonio nel 2012 costa 200 volte di più rispetto a cento anni fa. Per vincere, basta iscriversi. O meglio, basta tradire.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

La vettura di serie più simile a una Formula 1 mai realizzata dalla Casa di Maranello. Erede di F40, era mossa da un V12 4.7 da 520 cv e adottava una struttura monoscocca in carbonio. Nata nel 1997, oggi vale oltre 1 milione di euro

È una monovolume, è a trazione anteriore, ma è anche... una BMW! Si differenzia dalle rivali per il carattere sportiveggiante e la cura delle finiture. Per nulla sottodimensionato il 3 cilindri 1.5 turbo benzina da 136 cv. Prezzi da 26.950 euro

Sulla base della nuova TT Coupé 2.0 TDI ultra da 184 cv, Audi propone una serie limitata in soli 100 esemplari. Arriverà a novembre e costerà 51.900 euro. L'esordio al Gran Premio Nuvolari, in scena dal 19 al 21 settembre

Speciale Nuovo San Gerardo