Google+

Più di mille proteste No Expo poté una canzone napoletana

maggio 10, 2015 Pippo Corigliano

Italy Expo 2015

Pubblichiamo la rubrica di Pippo Corigliano contenuta nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Mi sono commosso quando in piazza Duomo a Milano si è cantato in coro O Sole mio nel giorno della festa per l’Expo. Ho pensato che siamo un paese unito e che le nostre differenze sono ricchezze. Don Giussani, brianzolo e milanese d’adozione, amava le canzoni napoletane. Napoli, prostrata dalla storia, continua a spargere le sue ricchezze d’umanità. In ogni ambiente quando c’è un napoletano c’è una nota distesa.

Mi è piaciuta la nonna abruzzese che ha apostrofato i facinorosi. Anche lei sentiva Milano come la “sua” città. Ci ho vissuto negli anni Settanta, gli anni di piombo: anche allora il buon senso e l’operosità dei milanesi hanno sommerso il terrorismo. I manifestanti No Expo non si rendono conto che le ingiustizie mondiali non si combattono incendiando le macchine dei cittadini ma con l’intelligenza e la cultura, doti che gli italiani hanno in abbondanza.

Papa Francesco difende i poveri e sa bene che non basta distribuire pasta e fagioli. La vera battaglia è trovare le cause del divario che vede gli 80 uomini più ricchi guadagnare quanto 3 miliardi e mezzo di persone povere. Il suo videomessaggio per l’inaugurazione dell’Expo vale immensamente più delle sterili proteste.

Occorrono studiosi, politici, persone di buona volontà per affrontare il problema con l’aiuto della Provvidenza. Coraggio, cerchiamo di formare giovani che sappiano prendersi responsabilità per il bene comune e non per la propria carriera. Con giovani di cultura e di cuore (milanese o napoletano che sia) ce la faremo.

Foto Ansa/Ap


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.

C’è un dato curioso che riguarda la popolazione italiana a due e quattro zampe. Sembra che negli ultimi cinque anni, il numero di bipedi che si accompagna a un quadrupede sia cresciuta del 15%… Se da un punto di vista socio-psicologico, questo dato fotografa una voglia di affetto (spesso anche la scelta di darne e […]

L'articolo Prova Nissan X-Trail Trainer: “Hulk approved” proviene da RED Live.

Attesa per novembre, cresce non solo nelle dimensioni ma anche nella tecnologia. Per il momento non sono previste motorizzazioni ibride

L'articolo Nuova BMW X5, la SUV secondo Monaco proviene da RED Live.