Google+

Isola di San Giulio. Un altro mondo in mezzo al lago

luglio 20, 2016 Marina Corradi

isola-san-giulio-monastero-lago-orta-shutterstock_54022549

Pubblichiamo la rubrica di Marina Corradi contenuta nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Isola San Giulio, luglio. L’isola di San Giulio è un palmo di terra in mezzo al lago d’Orta, su cui il monastero benedettino Mater Ecclesiae si erge come un castello. Non appena il motore del battello che mi ha portato qui da Orta si allontana, sento allargarsi attorno a me il silenzio, anche più ampio e più profondo del lago, attorno. Che pure, calmo e liscio, in questa mattina calda d’estate sembra grande. Non un lago, ma un mondo di mezzo, o un insondabile confine. Di là noi, le case, le auto, le città, il rumore, di qui la clausura, settanta monache avvolte nel loro velo. Di qui il silenzio, e quanto denso. Preme, e mi incute una percepibile inquietudine. Non ci si potrà perdere in questa pace estrema, smarrirsi, dimenticandosi di sé? Mi accorgo che stringo nella mano il cellulare, come ad aggrapparmi a una sicurezza. Io, sono di quell’altro mondo, di fuori; e sono qui, mi ripeto, solo di passaggio. Al battelliere ho chiesto di essere puntuale, domattina alle nove.

Quest’isola ha in sé qualcosa di profondo e forte, che trapela in superficie. Qui, nella antica basilica, è sepolto san Giulio, evangelizzatore del secolo IV. Ogni pietra del selciato, penso, potrebbe raccontare una storia: la storia di migliaia di piedi che nei secoli l’hanno calcata, venendo a cercare pace, e, nella pace, Dio. A lungo qui c’è stato un seminario. Cammino e mi pare di poter sentire le voci dei ragazzi che giocavano, nell’ora di ricreazione. Nella intensità del silenzio vengono esaltati i profumi, che in questo colmo d’estate stanno sospesi nell’aria calda. Profumo di gelsomino, inebriante, eco di Cantico dei Cantici. Di magnolia. Di erba. Di rosa. Aspiro a fondo: che ci si possa, di questa fragranza, ubriacare?

Sono troppo carnale, troppo vorace, mi dico allora. Non potrei mai stare lì dentro, a cantare ad ogni alba il Mattutino.

Ma quando, a notte ancora fonda, lo ascolto dalla bocca delle monache, in cappella, mi commuovo: cantare, penso, Dio ogni giorno, aspettando l’aurora. Da fuori, un uccello dopo la notte prende a gorgheggiare. In questa grande quiete, ogni piccolo suono si fa evento.

A colazione, nel refettorio, sento leggere questo commento di Divo Barsotti al Prologo della Regola benedettina: «Ascoltare, accogliere Dio attraverso tutto, in tutto, sempre: ecco la vita cristiana. Di qui la necessità di una vita contemplativa non soltanto per chi vive in monastero, ma per chiunque: per chi sta in città, in campagna, per chi va al mercato, in ufficio: sempre ci si trova dinanzi a Dio».

Cammino ancora per San Giulio, ascoltando ora l’onda mansueta del lago che si infrange come una carezza al molo. Che sia puntuale il battello, domattina alle nove, spero. Sedotta e avvinta da quest’altro mondo, bello da far paura.

Foto isola di San Giulio da Shutterstock

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.

C’è un dato curioso che riguarda la popolazione italiana a due e quattro zampe. Sembra che negli ultimi cinque anni, il numero di bipedi che si accompagna a un quadrupede sia cresciuta del 15%… Se da un punto di vista socio-psicologico, questo dato fotografa una voglia di affetto (spesso anche la scelta di darne e […]

L'articolo Prova Nissan X-Trail Trainer: “Hulk approved” proviene da RED Live.

Attesa per novembre, cresce non solo nelle dimensioni ma anche nella tecnologia. Per il momento non sono previste motorizzazioni ibride

L'articolo Nuova BMW X5, la SUV secondo Monaco proviene da RED Live.