Google+

Il gusto borghese parigino di fine Ottocento si affida al talento italiano

marzo 20, 2013 Mariapia Bruno

Era il decennio tra gli anni Settanta e Ottanta dell’Ottocento quando una schiera di artisti italiani sbarcò e fece fortuna a Parigi grazie allo straordinario intuito di Adolphe Goupil (1806-1893), mercante d’arte fondatore della prestigiosa Galleria Goupil in Boulevard Montmartre. Grazie al gusto del mecenate una nuova tendenza, che raccolse i consenti dei nuovi ceti borghesi che si avvicinavano alla pittura, si venne a formare, quella relativa alla scelta di opere di piccolo formato, di grande impatto, piacevoli e di facile comprensione, che raccontavano scene di vita quotidinaa e di genere, ambientate in eleganti interni o ombrosi giardini, scene in costume settecentesco o pompeiano, vedute orbane o paesaggi animati. Sono tele che soprattutto i pittori italiani riuscirono a ben comporre, che divennero ben presto molto popolari ed apprezzate addirittura dai critici.

 

Creazioni che tornano per la prima volta insieme all’interno del Palazzo Roverella di Rovigo che, fino al 23 giugno 2013, ospita la mostra Il successo italiano a Parigi negli anni dell’impressionismo: La Maison Goupil. Una retrospettiva nata da una attenta ricerca di opere dislocate ad ogni angolo del pianeta, alcune delle quali non sono mai state esposte, come la Suonatrice di lira di Giovanni Boldini, o che recano ancora timbri e targhette originali della Galleria Parigina. Tra i dipinti a cui prestare maggiore attenzione si annoverano La descente du Vésuve e La route de Naples à Brindisi di Giuseppe de Nittis, e Enfin…seuls! di Edoardo Tofano, opera battezzata proprio così da Goupil che voleva portare l’attenzione non sulla coppia rimasta da sola dopo la festa di matrimonio, ma sulla gioia e sul desiderio di scoperta di una nuova intimità.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

2 Commenti

  1. Alessio Belli scrive:

    Mostra interessante, quadri del grande Boldini do questo periodo lo ho visti anche a Como alla mostra Boldini e la Belle Époque. Mostra quest’ultima mozzafiato. Speriamo che questa di Rovigo sia bella almeno la metà. Basterebbe per esserne soddisfatti.

  2. Alessio Belli scrive:

    Mostra interessante, quadri del grande Boldini di questo periodo lo ho visti anche a Como alla mostra Boldini e la Belle Époque. Mostra quest’ultima mozzafiato. Speriamo che questa di Rovigo sia bella almeno la metà. Basterebbe per esserne soddisfatti.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Cos’è Le Northwave Extreme RR sono il modello di punta della gamma dedicata al ciclismo su strada. Utilizzo Ciclismo amatoriale al massimo livello, gare amatoriali e professionistiche. Com’è fatto Il nome dice molto della destinazione di queste scarpe: come se non bastasse “Extreme”, in Northwave hanno pensato di aggiungere RR, declinando la sigla con un […]

L'articolo Northwave Extreme RR (Road Race) proviene da RED Live.

Dopo aver provato l’hoverboard DOC 6.5, sicuramente il più particolare fra i gingilli elettronici proposti da Nilox, abbiamo deciso di fare un passo indietro (nel senso di ardimento) e posare i piedi con un equilibrio più immediato su altri due prodotti legati alla mobilità elettrica: il monopattino DOC PRO e lo skateboard DOC Skate. DOC PRO […]

L'articolo Prova Nilox DOC Pro e Skate+ proviene da RED Live.

Una giornata molto particolare ci ha permesso di apprezzare il passato e il presente delle cabriolet marchiate DS. E abbiamo scoperto anche qualche analogia…

L'articolo DS: tra ieri e oggi proviene da RED Live.

“Come on, baby, light my fire, try to set the night on fire…” la musica è a tutto volume. L’accendo come un preriscaldamento che inizia a darmi la carica giusta. Questa canzone poi è un must; riesce a entrarmi nelle vene e accompagnare l’adrenalina verso l’alto. Direi che ne ho bisogno, visto che con la […]

L'articolo Prova Garmin Varia UT800, torcia e coraggio proviene da RED Live.

Essere la wagon più venduta in Europa dal 2014 è un primato di cui in Skoda vanno giustamente fieri. Eliminando stereotipi e status e con un pubblico che capisce il vero valore di quello che guida conquistare il successo per il marchio ceco non è stato difficile. Perché la sostanza c’è, ed è una sostanza […]

L'articolo Prova Skoda Octavia Wagon 2017 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana