Google+

Il divorzio dell’estate è a tinte gialle

luglio 6, 2012 Elisabetta Longo

Il divorzio tra Katie Holmes e Tom Cruise, e la relativa battaglia per l’affidamento della piccola Suri, sono destinati a occupare le pagine dei tabloid per tutta l’estate. D’altronde non si tratta della solita battaglia tra divi sposati che si sono tanti amati e che si devono dividere un paio di ville. Qui tutto è avvolto dal mistero, i rispettivi avvocati parlano ai microfoni dei giornalisti come se fossero armati e un sorriso in più sul volto di Katie fa gridare alla vittoria. E invece è tutto ancora da spartire con dolore, visto che la guerra più feroce tra i due è per la sorte della figlia. «A Tom è permesso parlare al telefono con Suri una volta al giorno, per questo la piccola non ha potuto festeggiare il compleanno del padre, che invece ha voluto con sé i due figli adottati nel precedente matrimonio con Nicole Kidman», ha spiegato una fonte vicina alla ex coppia al sito di gossip Tmz.

Katie dal canto suo ha paura di essere pedinata da qualche membro di Scientology, visto che la setta ha paura che l’ormai ex signora Cruise racconti ai media tutte le stranezze alle quali l’ha sottoposta suo marito. Dal rito con cui si sono legati e a cui lei non ha mai del tutto aderito, alla carriera interrotta per volere di Tom (non parlatele di Dawson’s Creek, potrebbe mettersi a piangere visto che Tom le ha tassativamente vietato la reunion del telefilm), fino alla scuola a cui sarebbe dovuta andare la piccola Suri l’anno prossimo, la New Village Leadership Academy, dove allevano le nuove reclute scientologiste. Una scuola alla quale Will Smith ama fare donazioni, pur non volendosi mai dichiarare seguace della religione ideata da Ron Hubbard.

Nel frattempo un fuoriuscito dall’organizzazione racconta al Daily Beast quanto questo divorzio inciderà negativamente sull’immagine della sua ex chiesa. «Katie è sotto gli occhi di tutti, ogni sua mossa viene paparazzata dai fotografi perennemente appostati sotto il suo appartamento di New York, non parla se non per parte del suo avvocato, e certo non potrà subire pressioni di alcun genere da qualche alta carica di Scientology. Tom Cruise è pressoché impotente». Se e quando Katie si deciderà a parlare, il divo di Hollywood perderà il suo proverbiale sorriso da top gun.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla base della nuova TT Coupé 2.0 TDI ultra da 184 cv, Audi propone una serie limitata in soli 100 esemplari. Arriverà a novembre e costerà 51.900 euro. L'esordio al Gran Premio Nuvolari, in scena dal 19 al 21 settembre

La Valtellina attende Contador e la sua “Fundaciòn”, ma soprattutto i 2500 ciclisti che, per il secondo, anno cercheranno di tenere la ruota del vincitore della Vuelta, sulle strade di due salite che appartengono alla Storia scritta sui pedali

Allestimento accattivante con colorazione “total black” e ricca dotazione per un’edizione limitata in 100 esemplari dell’endurona Suzuki. Costa 13.990 euro

Triumph propone un'edizione speciale della sua Thruxton per celebrare lo storico legame con l'Ace Cafè di Londra

La coupé americana del 1969 ha fornito la base per una delle vetture più celebri e amate della televisione. Mossa da V8 con cubature monstre - da 5,2 a 7,2 litri - fu maltrattata in ogni modo durante il telefilm Hazzard: ne vennero distrutte oltre 300!

Speciale Nuovo San Gerardo