Google+

All’individuo serve una comunità per non restare in balìa del potere

ottobre 4, 2016 Pippo Corigliano

homo-homini-lupus

Rubrica tratta dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

«Se il vostro collega chiede aiuto, date la risposta sbagliata perché è un avversario». Questo è il consiglio di un professore dell’università di Harvard a un gruppo di partecipanti al test d’ingresso. Se da una parte dobbiamo ringraziare la Provvidenza di vivere in un’epoca relativamente civile, d’altra parte dobbiamo riconoscere che esiste un virus che contamina la cultura dominante, il principio “homo homini lupus” (frase di Plauto: l’uomo è un lupo per l’uomo), che il filosofo inglese Thomas Hobbes adottò per descrivere lo stato di natura. Questo principio continua a pervadere lo stile anglosassone dei paesi che, avendo vinto la Seconda Guerra mondiale, dominano il mondo occidentale.

Il mito dell’individualismo porta alla desertificazione dei rapporti sociali ed è utile a chi comanda perché se le società non sono organizzate in comunità diventano facilmente governabili. Il capitalismo senza regole può essere peggiore dello statalismo socialista che annullava il valore della persona e spegneva lo spirito d’iniziativa.

È un principio bene espresso da Giovanni Paolo II nell’enciclica Centesimus Annus. In Svezia i comuni hanno un servizio speciale per il recupero degli anziani che muoiono in casa da soli senza che nessuno se ne accorga. Partecipare alla vita delle associazioni, creare corpi intermedi è la via giusta così come la condivisione delle responsabilità. In Germania ha dato buoni risultati la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori ai consigli d’amministrazione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.

Al debutto l'EAT6 con il BlueHDi da 120 cv, già in regola con la normativa Euro 6.2.

L'articolo Citroën C3 Aircross, il cambio automatico arriva anche sulla Diesel proviene da RED Live.

L’originale tre ruote Piaggio compie 70 anni e li festeggia con un grande raduno a Salsomaggiore Terme. Le iscrizioni sono aperte

L'articolo Euro Ape 2018, dal 21 al 23 settembre 2018. Info e iscrizioni proviene da RED Live.