Google+

Aggressioni alle Sentinelle. «Presenteremo un’interrogazione parlamentare»

ottobre 6, 2014 Eugenia Roccella

sentinelle-genova.JPG01Comunicato di Eugenia Roccella, parlamentare Ncd – Leggiamo su diversi organi di stampa di scontri avvenuti ieri, in molte piazze italiane, fra le Sentinelle in piedi e alcuni contestatori. Trovo incredibile che si riporti in questo modo quanto è accaduto, perché non si può parlare di scontro quando chi sta manifestando silenziosamente, pacificamente, semplicemente in piedi a leggere un libro, come le Sentinelle, viene minacciato, accerchiato, aggredito con insulti e violenze e costretto, per paura, a lasciare la piazza scortato dalla polizia.

Si tratta di un attacco vergognoso, oltretutto pianificato e organizzato, visto che si è svolto con le stesse modalità in tutta Italia, contro persone che inermi hanno cercato di portare a termine la loro pacifica manifestazione.

Mentre nei diversi Gay Pride abbiamo spesso assistito a scene offensive per i credenti e contro il Papa, in queste veglie nulla offende. Eppure siamo arrivati a un livello di arroganza e intolleranza tale che non si accetta più neanche il confronto con l’altro. Se oggi non si tollera neanche chi, silenziosamente, manifesta per le proprie idee, cosa accadrà con una legge come quella sull’omofobia in discussione al Senato?

Presenteremo un’interrogazione parlamentare sui fatti accaduti ieri perché sia garantita la libertà di espressione e di manifestazione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

10 Commenti

  1. Gabriele scrive:

    Un ringraziamento all’onorevole Roccella.
    Stavolta persino il grande sistema mediatico fatica a coprirli quelli della LGBT e company, perchè per quanto possano cercare di sminuire le Sentinelle presentandole come fanatici cattolici, complici dell’ultra destra, ecc ecc, le immagini parlano chiaro. Non si può nemmeno parlare di scontri veri e propri, perchè le Sentinelle si sono ritirate, e hanno subito, senza reagire. Quando invece dei facinorosi incontrano altri facinorosi, il risultato può essere solo botte da orbi per tutti. Ma anche qui alle immagini non si scappa.

  2. Gerardo Astore scrive:

    Per favore, riflettete tutti su quello che sta succedendo. Visitate il sito delle Sentinelle in piedi. Fatelo conoscere. Il ddl Scalfarotto non è stato approvato, ma la stampa si comporta quasi tutta come se fosse già in vigore. Violenti, depravati e persone che offendono l’altrui sensibilità umana e religiosa sono considerati manifestanti. Persone che manifestano in silenzio, senza alcun tipo di violenza la propria opinione, il proprio dissenso alla negazione di ciò che è sempre stato di fondamento per la civiltà, la famiglia naturale sono sgraditi al sistema, alla stampa nazionale, al governo. Vi piace questo mondo? Per me è un vero schifo!

  3. guido scrive:

    Grazie onorevole Roccella.

  4. Cornacchiaù scrive:

    Grazie, onorevole Roccella, condivido l’iniziativa.

  5. LUCA scrive:

    BRAVA ROCCELLA!

    ABBATTIAMO IL MURO DELLA VIOLENZA IDEOLOGICA DI QUESTA GENTAGLIA

  6. Quercia scrive:

    Brava Roccella…e bravo anche Alfano. Ricordiamoci come invece si comportano gli altri “moderati”, Pascale, Brambilla e i “cattolici” Franceschini ecc. ecc.
    Ora la reazione sarà ancora più dura, però questo dimostrerà la prepotenza di certi personaggi.

    Cmq, andando leggermente fuori tema, e parlando dei sindaci che “registrano” “matrimoni” che non sono tali secondo la nostra legge, la mia domanda è: un cittadino può scegliere quale legge rispettare? se infrange una legge, deve essere punito? se è un pubblico ufficiale, la cosa non è forse più grave?
    C’è stata in quel caso violazione di legge? Soprattutto dopo l’intimazione del prefetto? Se ci fosse stata, qual è la sanzione? è previsto l’obbligo di dimettersi dalle cariche pubbliche (campagne mediatiche a parte, che si sarebbero già scatenate a parti inverse)?

  7. Giusuè scrive:

    Grazie On. Roccella!
    Ma chi come me si sente orfano di una rappresentanza politica seria che metta al primo posto quella che è la vera e unica realtà dell’Uomo e cioè che la famiglia naturale è la cellula fondante della società umana prima ancora della stato ma anche della Chiesa e di tutte le istituzioni, cosa deve fare?
    Non è ora di riunire tutti quelli che la pensano così (e non credo debbano essere per forza cristiani, solo un po’ ragionevoli!) per costruire una società migliore?
    On. Roccella, il programma è già scritto, è la dottrina sociale della Chiesa! In mezzo ad un nulla assoluto di idee e prospettive solo l’insegnamento della Chiesa rimane! Che poi credo sia accettabilissimo anche da chi non è un praticante perché si basa sull’idea dell’uomo così com’è in natura e sul bene comune.
    Forza, tanti come me si sentono orfani nella propria rappresentanza politica!
    Grazie On. Roccella, e continui la sua battaglia!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

Creata in collaborazione con le lettrici del magazine, la city car di casa Seat debutta sulla passerella del FashFest di Londra. Arriverà all'inizio 2017 nelle versioni a tre o cinque porte con tre motorizzazioni.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana