Google+

5 milioni di dollari per una ricerca sull’immortalità? A Dante diedero molto meno

agosto 8, 2012 Redazione

A DANTE AVEVAN DATO MOLTO MENO. La John Templeton Foundation di Philadelphia ha messo a disposizione del filosofo John Fischer, dell’università californiana di Riverside, 5 milioni di dollari per svolgere ricerche sul tema dell’immortalità.
Giulio Giorello, Corriere della Sera

MELTING POT. Un dibattito che va avanti da secoli e che ha riguardato soprattutto la letteratura, in particolare la fantasy, ed ovviamente la teologia in termini di aldilà, paradiso, purgatorio o karma.
John Martin Fischer, la Repubblica

CONTATTATO LO SCENEGGIATORE DI “HEREAFTER”. Verranno studiate le esperienze pre-morte.
Giulio Giorello, Corriere della Sera

MA È UN BUON PUNTO DI PARTENZA. Non so se credo nell’aldilà.
John Martin Fischer, la Repubblica

CONSTATAZIONI. «Se il precedente governo fosse ancora in carica lo spread sarebbe a 1200 o qualcosa di simile». La constatazione che Mario Monti affida al Wall Street Journal infuoca la giornata politica.
Alberto D’Argenio, Corriere della Sera

FRANKENSTEIN. Il quotidiano (Wsj, ndr) osserva come la sua natura (di Monti, ndr) «disciplinata» sia «più tedesca che italiana» e riconosce a Monti, oltre alla sobrietà british, lo status del capo di Stato.
Monica Guerzoni, Corriere della Sera

CON IL SUO HUMOUR BRITANNICO. Per Corsaro «Monti continua a sfottere, se vuole suicidarsi lo dica».
Alberto D’Argenio, Corriere della Sera

MA TEMUTO. Monti sa che gli italiani non guardano a lui come al «salvatore della patria» e non aspira a «essere amato».
Monica Guerzoni, Corriere della Sera

PER FAVORE. Secondo (Bobo Craxi, ndr) il figlio del leader socialista scomparso, Di Pietro tenta «per l’ultima volta il vecchio ricatto – scriva forma di pressione, per favore –»
Marco Cremonesi, Corriere della Sera

NON SIA MAI. A un certo punto la pupilla dell’onorevole si dilata in maniera minacciosa: «Non è che per caso vuoi scrivere che quello stronzo di Pino Pisicchio non merita di andare in ferie?». Non sia mai.
Concetto Vecchio, la Repubblica

HA DETTO “IVA”? L’Ilva non chiude: “Va risanata”.
Titolo de la Repubblica

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Tempi Motori – a cura di Red Live

Immagini suggestive, girate a Navados De Chillan, fanno da sfondo al lancio della nuova versione

Entro il 2017 è atteso il debutto della nuova monovolume elettrica Opel, parente stretta di Chevrolet Volt. Potrà contare su di un’autonomia superiore a 300 km e una generosa abitabilità.

Derivata dall’estrema 620R, ne condivide il 2.0 Ford supercharged da 314 cv. Il peso cresce da 500 a 610 kg a causa di alcune concessioni al comfort, ma le prestazioni restano degne di una supercar.

La Casa spagnola debutta nell’affollato segmento delle Sport Utility con una vettura concreta e gradevole esteticamente. Entry level la 3 cilindri 1.0 TSI da 115 cv, top di gamma la 2.0 TDI da 190 cv. Trazione anteriore o integrale e cambio manuale o DSG.

È stata l’ultima due ruote motrici a conquistare il Mondiale Rally. Mossa da un 4 cilindri 2.0 supercharged da 205 cv, era una vera e propria vettura da corsa targata. Alla trazione posteriore abbinava raffinate sospensioni a triangoli sovrapposti.

Speciale Nuovo San Gerardo