Google+

Baby squillo ai Parioli, imputati potranno patteggiare con 40mila euro

aprile 1, 2014 Chiara Rizzo

È polemica sulla pena pecuniaria fissata dalla procura di Roma al posto della condanna a 5 mesi e 10 giorni di carcere, per chi si dichiarerà colpevole prima del processo. Sono circa 50 le persone iscritte tra gli indagati

È esplosa con fragore sui media la notizia della decisione dei procuratore aggiunto di Roma Maria Monteleone e dell’altro pm, Cristina Macchiusi, che si occupano delle indagini sulle baby prostitute dei Parioli. I due pm hanno fissato a 40 mila euro la pena pecuniaria sostitutiva alla condanna a cinque mesi e 10 giorni di carcere, per gli imputati che chiederanno di patteggiare. La procura di Roma deciderà caso per caso. Attualmente sono 50 le persone indagate, più altre dieci (circa) sono ancora sotto osservazione.

INDAGATI E GOGNA. Nell’indagine sulle “baby squillo dei Parioli” rimane discutibile la scelta di rivelare solo di alcuni nomi di indagati, finiti poi alla gogna pubblica, il marito di Alessandra Mussolini, Mauro Floriani, che ha già ammesso di aver avuto rapporti con una delle due ragazze «convinto che fosse 19enne», e del figlio del parlamentare di Forza Italia, Donato Bruno. Nella gogna è finito anche per un errore investigativo un dirigente della Banca d’Italia, poi del tutto scagionato.

COME SI È SVOLTA L’INCHIESTA. Gli indagati sono stati individuati attraverso intercettazioni telefoniche e ad analisi dei tabulati: centinaia di dati di coloro che avevano chiamato le baby squillo sono stati pedinati e controllati prima di finire nella lista dei carabinieri del Nucleo investigativo della capitale. In alcuni casi i contatti telefonici si sono rivelati casuali, oppure non hanno comunque portato alla commissione di reati, perché gli uomini, una volta incontrate le due giovani minorenni, avevano deciso di andarsene. La richiesta per i patteggiamenti nasce da un calcolo matematico effettuato dalla procura: i pm chiedono una condanna di un anno e 8 mesi di carcere, che decurtata dalle attenuanti e di un terzo del tempo per il patteggiamento arriva appunto a cinque mesi e 10 giorni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download