Google+

Appello dell’Osservatore Romano: “Cercasi barbe e capelli (non tinti) a Varallo”

febbraio 14, 2012 Redazione

Inconsueto appello sul quotidiano della Santa Sede «per restaurare le ottocento statue a grandezza naturale. Molte di queste hanno capelli, barbe e baffi veri: capigliature nere, bionde, rosse, grigie, lisce, arricciate, grandi barbe pepe e sale. Oggi, però, le scorte conservate nella “Stanza dei Capelli” sono quasi del tutto esaurite».

Pubblichiamo l’articolo apparso sull’edizione dell’Osservatore Romano del 13/14 febbraio 2012, intitolato “Cercasi barbe e capelli (non tinti) a Varallo”.

«Aaa Cercasi barbe, capelli e criniere di cavallo per il restauro delle statue del Sacro Monte di Varallo»: l’appello è vero e urgente. Già qualche anno fa l’amministrazione del Sacro Monte aveva lanciato ― con successo ― un primo appello per cercare queste fondamentali materie, indispensabili per restaurare le ottocento statue a grandezza naturale. Molte di queste, infatti, hanno capelli, barbe e baffi veri: capigliature nere, bionde, rosse, grigie, lisce, arricciate, grandi barbe pepe e sale, a seconda del personaggio. Oggi, però, le scorte conservate nella «Stanza dei Capelli» sono quasi del tutto esaurite. 

Ad aggravare il quadro v’è il fatto che oggi non ci sono più i capelli di una volta. «Un tempo ― spiega Elena De Filippis, direttore del santuario ― si faceva a gara per donare i capelli per le statue del Sacro Monte. Forse vi giungevano chiome come conseguenza delle tonsure delle novizie, altre per ex voto. Oggi queste donazioni sono rare. E le capigliature disponibili sul mercato, oltre che costose, hanno colori e acconciature che risentono della moda di oggi. Il restauro corretto delle statue del Sacro Monte richiede invece il rispetto della fisionomia originale dei personaggi rappresentati, che capelli “sbagliati” possono alterare e confondere».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.