Google+

5×1000, un grazie al Governo Monti (e anche al Pdl)

aprile 19, 2012 Redazione

Stabilizzazione 5×1000, per Gabriele Toccafondi (Pd) «il Governo Monti fa quello che nessuno era riuscito ancora a fare anche grazie al Pdl». «Ora c’è bisogno di una copertura finanziaria che, comunque, è già assicurata dai contribuenti che, ogni anno, con una firma decidono a chi dare parte dei loro contributi».

 

«Grazie anche al lavoro del PdL, per il 5 per mille arrivano certezze, con la stabilizzazione della legge si da seguito alla fiducia che quasi 15 milioni di italiani danno alle tante associazioni che si occupa di non profit». Lo scrive in una nota il deputato del Pdl Gabriele Toccafondi, membro della Commissione Bilancio alla Camera.

«È un dato di fatto – prosegue Toccafondi – che mentre fino ad ora i diversi governi che si sono succeduti non hanno cercato di stabilizzare lo strumento e semmai cercavano di diminuire la cifra destinata a chi ne aveva diritto, il governo Monti lavora seriamente per la stabilizzazione. Questo anche grazie al lavoro e alle richieste dei deputati del Pdl e del segretario Alfano».

«La razionalizzazione e stabilizzazione decisa con un emendamento al disegno di legge sulla delega fiscale – spiega il parlamentare del Pdl – ha ora bisogno di una copertura finanziaria che comunque già assicurano i contribuenti che ogni anno con una firma decidono a chi dare parte dei loro contributi».

«Il 5 per mille è uno strumento, uno dei pochi, che dà alla persona la possibilità di decidere a chi destinare parte del proprio contributo statale, il fatto che ben 15 milioni di contribuenti italiani – dice Toccafondi – decidano con coscienza a chi destinare questa parte, significa che questo strumento di sussidiarietà autentica funziona e va ampliato. La sensibilità del Presidente Monti – conclude il deputato del popolo della libertà – e del governo va sottolineata».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.