Vittoriano. Dopo la copertina di Tempi, Gasparri presenta interrogazione parlamentare

Il senatore di Forza Italia ha presentato un’interrogazione al ministro della Difesa e a quello degli Interni a proposito della foto delle femministe all’Altare della Patria l’8 marzo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

8 marzo: GASPARRI, vero che foto nudi donna su Altare patria? Presentata interrogazione ai ministri Difesa e Interno (ANSA) – ROMA, 16 MAR – “È possibile che un gruppo di femministe abbia potuto scattare una foto sulla scalinata dell’Altare della Patria e mostrare indisturbate le proprie nudità senza che nessuno intervenisse? Ho presentato un’interrogazione ai ministri della Difesa e dell’Interno per sapere cosa sappiano della foto, riportata sulla copertina del settimanale Tempi in edicola oggi, e del relativo episodio che sarebbe accaduto al Vittoriano in occasione del Giorno della Donna. Non sfuggirà ai membri del governo l’alto valore rappresentativo del monumento, simbolo della nostra identità nazionale, di un’Italia libera e unita. La foto ha fatto il giro del web ed è stata anche rivendicata da diversi gruppi di femministe, compreso il Collettivo del Teatro Valle occupato di Roma. Voglio sperare che questo episodio così increscioso non sia mai accaduto e che sia un cosiddetto fake che circola in rete. Me lo auguro sinceramente perché sarebbe incredibile che un fatto del genere possa essersi verificato in un luogo così importante e così vigilato. Ma soprattutto me lo auguro per le donne, per le tante giuste battaglie che hanno combattuto e vinto, e che non meritano di essere rappresentate in un modo tanto volgare”. Lo dichiara in una nota il vicepresidente del Senato Maurizio GASPARRI (FI).(ANSA).

Pubblichiamo di seguito l’interrogazione parlamentare presentata dal senatore di Forza Italia.

tempi-patria-desnudaINTERROGAZIONE SEN. GASPARRI

AL MINISTRO DELLA DIFESA, AL MINISTRO DEGLI INTERNI

Premesso che –

– L’8 marzo ricorre la Giornata internazionale della donna, un’occasione per riaffermare le conquiste sociali, politiche e culturali ma anche per ricordare le violenze e le discriminazioni subite e che ancora oggi sono costrette a subire le donne in tutto il mondo
– Sul settimanale ‘Tempi‘ in edicola il 16 marzo, la foto di copertina riporta un gruppo di femministe ritratte nell’atto di alzarsi la gonna mentre erano in posa sulla scalinata dell’Altare della Patria
– La foto ha fatto il giro del web suscitando indignazione e sgomento generali ma anche grande sostegno da parte di diversi gruppi di femministe che hanno rivendicato il gesto come giusta protesta contro l’oppressione di genere
– L’interrogante è propenso a considerare la foto il frutto di un montaggio, uno dei tanti fake che circolano in rete, ritenendo incredibile che possa rappresentare un fatto realmente avvenuto in un luogo così importante e così vigilato

Per sapere –

– Se ai ministri interrogati risulti che l’8 marzo, nell’ambito delle manifestazioni svoltesi a Roma per il Giorno della Donna, ci sia stato un gruppo di femministe che abbia scattato una foto mostrando indisturbate le proprie nudità all’Altare della Patria
– Se tutto ciò rispondesse al vero, come sia potuto accadere che sul monumento simbolo della Patria e dell’identità nazionale sia stato possibile compiere un gesto così provocatorio ed osceno, che ha oltraggiato la memoria dei tanti italiani caduti per rendere l’Italia unita e libera e che hanno nel ‘milite ignoto’ lì sepolto il loro simbolo
– Se la Guardia d’onore che presidia il sacello del milite ignoto e le altre forze di sicurezza poste a presidio dell’Altare della Patria non abbiano ritenuto opportuno intervenire

Foto Ansa

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •