Paraguay in finale: il Venezuela delle traverse cede ai rigori (5-3)

Il Venezuela ferma la sua corsa in semifinale e perde 5-3 ai rigori contro il Paraguay dopo lo 0-0 dei primi 120′. I biancorossi non hanno mai vinto in questa Coppa America ma sono in finale. I vinotinto fanno incetta di traverse e occasioni ma il portiere paraguaiano colleziona miracoli. Anche un gol annullato

È il Paraguay la seconda finalista della Coppa America. A distanza di 32 anni dall’ultima volta, dopo 5 pareggi consecutivi (nessuna vittoria e nessuna sconfitta, con 5 gol fatti e 5 subiti) la nazionale guarani torna a disputare la finalissima del torneo. Era il 1979 e quella volta i biancorossi vinsero contro il Cile. Ennesimo pareggio dunque, e anche questa volta sofferto, se è possibile ancora di più rispetto ai quarti di finale contro il Brasile. Migliore in campo, nemmeno a dirlo, il portiere Justo Villar numero uno dell’Estudiantes. Numerose le parate decisive durante i 120 minuti disputati e un rigore parato, quello che ha permesso ai suoi compagni di vincere la partita.

La vinotinto meritava sicuramente di accedere alla finale, ma il calcio riserva sempre delle sorprese. Il Paraguay parte bene, è più intraprendente, ma col passare dei minuti il Venezuela trova le misure giuste e inizia a martellare gli avversari. Al termine dei tempi regolamentari si registrano un gol annullato al difensore Vizcarrondo, una traversa e un miracolo del portiere paraguaiano. Nei successivi tempi supplementari la vinotinto spinge ancora di più: altre due traverse e almeno un paio di miracoli dell’estremo difensore biancorosso.

Ai rigori la fortuna ha voltato le spalle alla formazione che fino a quel momento aveva dimostrato di meritare la vittoria. Risultato finale 5-3 per il Paraguay. L’appuntamento per l’ultimo atto di questa Coppa America è domenica alla stadio Monumental di Buenos Aires, quello del River Plate: la partita sarà Uruguay – Paraguay.