Stasera in tv Basilicata Coast to Coast, quasi quasi è meglio lo spot delle Marche con le Winx

Un Rocco Papaleo pre Sanremo mette in scena la sua terra. Ma le battute sono trite e ritrite, sarà per questo il ruolo migliore è quello di Max Gazzè, che interpreta un muto

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv su Premium Cinema c’è Basilicata Coast to Coast alle 21.15. L’esordio di Rocco Papaleo alla regia è stato salutato favorevolmente dalla critica che ha molto apprezzato questo affresco lucano uscito nel 2010. Probabilmente (anzi sicuramente) per gran parte del pubblico e dei giornalisti cinematografici il film racchiudeva in se un’idea tutto sommato originale.

TUTTI IN LUCANIA. La storia racconta di quattro amici aspiranti musicisti lucani che decidono di partecipare a un festival nazionale di teatro-canzone. Il gruppo di trova sulla costa tirrenica della Basilicata e il festival si tiene sulla costa ionica, così i quattro temerari decidono di percorre questi cento chilometri a piedi, per provare lungo la strada e cercare loro stessi. Il viaggio li porterà a incontrare una giornalista che deciderà di seguirli.

GIA’ SENTITO. Rocco Papaleo è lucano e ama la sua terra a tal punto da volergli regalare un film che la omaggia sin dal titolo. L’intenzione è buona, ma il risultato lascia perplessi per almeno due motivi. Il primo è di natura estetica: che la Basilicata sia un bel posto nessuno lo mette in dubbio, ma inquadrare insistentemente ogni singolo paesaggio e scandire il nome di ogni paese incontrato trasforma il film in uno spottone di promozione turistica. Il secondo motivo ha il sapore del già detto: circa un paio d’anni prima dell’uscita del film Papaleo ha portato in giro per i locali italiani uno spettacolo teatrale sulla Basilicata. Fin qui nulla di strano se non fosse che gran parte della sceneggiatura di Basilicata Coast to Coast attinge a piene mani dallo spettacolo. Il che mette lo spettatore  nella condizione di assistere a una replica un po’ didascalica e petulante. Da salvare e lodare Max Gazzè, perfetto nell’interpretare un suonatore di contrabbasso muto. È lui il migliore del film, anche se non parla mai (e questo la dice lunga). Un consiglio per stasera? Se mi lasci ti cancello di Michel Gondry su La7D alle 21.10.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •