Registrato il record del freddo, è di -93,2 gradi

Sull’altopiano Dome Argus, in Antartide, è stata registrata la temperatura più gelida del globo nella storia. Tra i centri abitati più freddi ci sono due villaggi in Siberia dove si sono raggiunti i -68 gradi

È in Antartide il punto più freddo del globo, dove è stata registrata la nuova temperatura record: -93,2 gradi il 10 agosto 2010, sul costone del Dome Argus, 4mila metri d’altezza in mezzo alle distese di ghiacci. Il dato è stato reso noto in questi giorni, durante il congresso dell’Unione geofisica americana insieme ad uno studio americano che analizzava i dati di varie stazioni e delle temperature registrate da 32 satelliti negli ultimi anni. Sebbene sull’altopiano gelido di Dome Argus gli australiani abbiano realizzato una stazione meteo automatica, e i cinesi una permanente, chiamata Kunlun, il dato dei -93 gradi è stato registrato da un satellite Nasa, Landsat 8.

PRECEDENTE RECORD. In precedenza il record era stato registrato nel 1983 nell’emisfero opposto del globo, a Vostok in Russia, dove si era arrivati alla temperatura di -89,2 gradi, che resta comunque un primato tra le temperature registrate direttamente al suolo. Rispetto invece ai centri abitati, il record lo detiene ancora la Siberia, dove in due villaggi, Verkh ojansk e Ojmjakon, nel 1892 e nel 1933 sono state registrate temperature di -67,8 gradi.

SACCHE DI FREDDO. Presentando il nuovo record, il capo della ricerca scientifica del National Snow and Ice data center del Colorado, Ted Scambos, ha spiegato come si è arrivati al record del Dome Argus. Nelle notti australi la temperatura scende rapidamente e se i cieli sono limpidi si forma uno strato di aria super raffreddata, ricoperta come da una scorza di aria più fredda e più densa. Quest’aria scivola lungo i crinali dell’altipiano e può rimanervi intrappollata, scendendo a temperature ulteriormente più gelide.