«Pizzarotti, il grillino al ballottaggio a Parma, è un utopista borghese e viziato»

Il giornalista Camillo Langone, parmigiano doc, spiega a tempi.it chi è il candidato del Movimento cinque stelle.

Se gli chiedi se conosce Parma, Camillo Langone risponde: «Abito a dieci metri dal comune». E non aggiunge altro. Il giornalista del Foglio e di Libero conosce bene le cose emiliane e il vento di antipolitica che sta investendo le sponde del Taro. Tempi.it gli ha chiesto che impressione si è fatto su Federico Pizzarotti, il candidato del Movimento 5 Stelle che si gioca il ballottaggio con Vincenzo Bernazzoli, del centrosinistra. Entrambi hanno distrutto il candidato del Pdl.

Come mai l’exploit dei grillino proprio nella sua città?
I “politici” di Grillo sono andati bene perché i candidati concorrenti erano e sono tutt’ora molto deboli. È stata una congiunzione astrale, un gigantesco colpo di fortuna. La giunta precedente, di centrodestra, è implosa miseramente, e nel ricandidarsi ha espresso personaggi disastrosi. Insomma, i grillini hanno colmato un vuoto.

Qual è il sentimento cittadino verso Federico Pizzarotti?
Chi è Pizzarotti? È totalmente sconosciuto. Io l’ho incontrato privatamente, ma non l’ho mai visto in giro per la città. E pensare che vive in centro come me. Insomma, la gente non ha votato lui, ma Grillo. È il problema di queste amministrative. La gente esprime la preferenza per Grillo e poi si ritrova dei politicanti locali. Grillo è un demagogo di destra, mentre Pizzarotti e quelli come lui sono dei signorini della sinistra ambientalista. Fanno grandi discorsi di piccola politica locale, sui rifiuti, sulla raccolta differenziata, ben lontani dai progetti economici di Grillo contro l’Europa, le tasse, ecc. Insomma, è un voto contro la politica.

Ha detto che ha incontrato il candidato. Cosa ne pensa?
Pizzarotti è un’ambientalista utopista, un borghese che vive in centro e lavora in banca. È il tipico borghese viziato e giovane – se può dirsi tale uno sui quarant’anni –. È una persona molto perbene, politicamente correttissima. Ha una particolare predilezione per le tematiche ambientaliste. Il programma del Movimento 5 Stelle prevede il divieto di sosta, in città, dei circhi con animali. Certamente è una cosa piccola, ma “il diavolo si nasconde nei dettagli”. A Pizzarotti non gliene frega niente dell’uomo e della realtà: la sua ossessione sono gli inceneritori, la raccolta differenziata, e altri aspetti minori.