Google+

Non mi scandalizza la lezione di orgasmo a scuola. Ma che trattino i bambini come cani

giugno 9, 2017 Luigi Amicone

Questa pedagogia è la principale responsabile di una scuola in cui l’educazione ha perso ogni centro di gravità umano ed è diventata piombo di teoria

071526389-c7e938e9-836f-4f46-88f5-b0f2396d33cc

Davanti alla notizia della maestra che “insegna” orgasmo ai suoi bambini di quinta elementare mi è venuto quasi da ridere. Ma cosa ci mettono nel maialino dei tortellini di Modena? Battute a parte, anche l’alzata di scudi, lo scandalo, le manifestazioni di protesta, mi paiono non cogliere il nocciolo del problema. Il problema, infatti, non è che parlano di sesso a scuola. Il problema è: ma chi ti ha dato il diploma e la laurea in pedagogia (che con gran prosopopea oggi chiamano “scienza dell’educazione”), se non capisci nemmeno l’abc dell’essere umano? Nel caso, l’abc è che quando tu dici “orgasmo” poni al bambino un problema assurdo. Infatti, mentre non c’è niente di assurdo nell’insegnargli a conoscere il corpo umano (la materia si chiama “scienze” e si studiano anche gli organi sessuali), niente è più assurdo che sollecitare un bambino a rispondere a un problema che il bambino non si pone.

Dunque bisogna cogliere il nocciolo della questione implicita a tutta un’impostazione “pedagogica” costruita sul “costruttivismo”. Perché fin dalle elementari le maestre si sentono autorizzate a “insegnare” orgasmo ed è diffusa ad ogni livello di istruzione scolastica (statale) la “educazione sessuale” o, come dicono, “all’affettività”, intesa come “istruzioni” per l’uso? Ovvero conducono i ragazzini come greggi di pecore alle Asl dove insegnano loro a come mettere il preservativo sul cetriolino e alle ragazzine come si prende la pillolina? Perché questa pedagogia dell’assurdo parte dal presupposto (sbagliato) che l’essere umano è un cane. E, di conseguenza, come un cane lo tratta. Il cane non ha dati di consapevolezza e coscienza suoi originali. Non ha coscienza morale, cognizione del bene e del male, pensieri socratici. Analogamente pensano che si debba fare con i bambini questi scienziati geniali e progressivi. Pensano che i bambini siano dei contenitori da riempire e da istruire poi all’uso dei contenuti.

E perché, poi, in generale, questo è diventato il tempo pedagogico della predilezione dei cani e i bambini sono ritenuti dei bassottini da proteggere anche dall’aria che respirano e sembrano una fatica così sprecata che ci pensino le maestre di “orgasmo”? Perché i cani non fanno domande. Stanno attaccati alle gambe dei loro padroni. E non prendono neanche l’anoressia.

Altro aspetto con cui si giustificano gli istruttori di bambini come se fossero cani. Dicono: “Ma se non le spieghiamo noi certe cose, poi loro le apprendono in maniera distorta su Facebook e la compagnia dei loro pari”. Altra cretineria. Per la doppia ragione che Facebook e i pari vincono sempre sull’istruttore di cani. E in secondo luogo perché questa pedagogia è la principale responsabile di una scuola in cui l’educazione ha perso ogni centro di gravità umano ed è diventata piombo di teoria. Piombo che esaurisce i nervi degli istruttori. E piombo che intristisce fino indurre a serie patologie corpi e menti degli scolari. Irretiti da adulti che, purtroppo, facendo loro una vita da cani, avrebbero bisogno loro di una brava maestra di scuola elementare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.