Nigeria, terroristi di Boko Haram attaccano matrimonio cristiano: sette morti

I jihadisti hanno aperto il fuoco durante una festa nuziale nel nord-est del paese

È di sette morti e cinque feriti il bilancio di un attacco dei guerriglieri jihadisti di Boko Haram contro una festa nuziale di cristiani nel nord-est della Nigeria. Lo ha reso noto la polizia locale.

ATTACCO AL MATRIMONIO. Sabato pomeriggio due terroristi in moto hanno aperto il fuoco contro gli invitati a un matrimonio nel villaggio cristiano di Tashan Alade, a 230 chilometri dalla capitale del Borno, Maiduguri. Tra le vittime c’erano sia cristiani che musulmani.
A maggio il governo nigeriano ha proclamato lo stato d’emergenza nel Borno e in altri due Stati, Yobe e Adamawa, proprio per far fronte ai sempre più frequenti attacchi di Boko Haram. Altre quattro persone, inoltre, sono state uccise nel villaggio di Kwajaffa, un altro villaggio a maggioranza cristiana del Borno.

CRISTIANI “INFEDELI”. Boko Haram, che significa “L’educazione occidentale è peccato”, ha come obiettivo quello di cacciare tutti i cristiani ”infedeli” dal nord del paese e di instaurare uno Stato islamico con la sharia.