Moggi condannato. “Non c’è più giustizia!”. Le reazioni del mondo dei blog juventini

Condannato l’ex direttore generale della Juventus: 5 anni e 4 mesi per «associazione a delinquere». Scatenati su internet i blog e i forum dei tifosi vicini alla squadra bianconera che, avendo seguito tappa per tappa tutto il processo, si aspettavano un esito molto diverso

«Per noi (tifosi juventini) non cambia nulla. Per noi (fan del Direttore) è una sconfitta dolorosa: speriamo sinceramente che il Direttore vada non si arrenda ma una assoluzione avrebbe significato troppi rischi economici e giuridici per troppa gente, la stessa che nel 2006 ci ha condannati sui giornali prima che nei tribunali. Forza Direttore noi siamo tutti con te». Questo il commento che appare sulla pagina Facebook di Luciano Moggi
Ieri in serata è arrivata la condanna per l’ex direttore generale della Juventus: 5 anni e 4 mesi per «associazione a delinquere». La sentenza ha accolto quasi in toto l’ipotesi di reato dell’accusa. Condannati anche gli ex designatori Paolo Bergamo (3 anni e 8 mesi) e Pier Luigi Pairetto (1 anni e 4 mesi) e l’arbitro Massimo De Santis (1 anno e 11 mesi). Condannati ad un anno e tre mesi il presidente della Lazio, Claudio Lotito, e Andrea e Diego Della Valle, della Fiorentina. Un anno di reclusione per l’ex dirigente del settore arbitri del Milan Leonardo Meani. Per tutti era ipotizzato il reato di frode sportiva. 

Tantissime le reazioni, partiamo da quella ufficiale del club bianconero che sul suo sito ha pubblicato il seguente commento: «Tale decisione, assunta all’esito di un dibattimento approfondito e all’analisi di tutte le prove, stride con la realtà di una giustizia sportiva sommaria dalla quale Juventus è stata l’unica società gravemente colpita e l’unica a dover pagare con due titoli sottratti, dopo aver conseguito le vittorie sul campo, con una retrocessione e con relativi ingenti danni. La Juventus proseguirà nelle sue battaglie legittime per ripristinare la parità di trattamento».

Ma è soprattutto sui siti dei tifosi che si possono leggere le reazioni più viscerali alla sentenza (juvemania.it la definisce «la vergognosa sentenza su Farsopoli» e giulemanidallajuve.com ci mette il punto esclamativo: “Non esiste giustizia!”). Dalla lettura dei post sulla pagina Facebook su ju29ro traspare tutta la delusione dei tifosi juventini, che certo si aspettavano un esito molto diverso. Scrive, ad esempio Niccolò Anelli: «L’impressione è di aver assistito ad una vera e propria messa in scena durante questi tre anni di processo. Le tre ricusazioni, l’apparente scetticismo della Casoria nei confronti dell’accusa… e poi la mazzata. Un teatrino già scritto dalla prima udienza».

Laconico anche montero77 (stefanodiscreti.blogspot.com): «Devo esser sincero. Quando ieri sono stato chiamato da Mediaset per esser ospite nello speciale Calciopoli e commentare a caldo la sentenza del processo di Napoli mi aspettavo di vivere una rivincita. Non credevo mai di trovarmi in una situazione del genere. Mi sono trovato invece a discutere una sentenza completamente a favore dell’accusa contro Liguori, Crosetti, Ingrassia e alla fine anche l’ex pm Narducci. Che dire? Speriamo nei prossimi gradi di giustizia, per ora sono completamente senza parole».

Anche un giornalista come Christiana Rocca – seguitissimo in rete dal mondo bianconero perché da anni impegnato a smontare Farsopoli – ha detto la sua sul suo blog (camilloblog): «Mi aspettavo l’assoluzione, visto l’andamento del processo, lo sbriciolamento delle tesi dell’accusa, il fuggi fuggi dei pubblici ministeri, le telefonate degli onesti nascoste e poi ritrovate dalla difesa e le ripetute richieste di ricusazione del giudice. Condanna, invece. Condannato Moggi e con lui i designatori, uno dei quali con pena più lieve. Condannati anche Della Valle e Lotito e l’ex dirigente del Milan Meani. Gli arbitri e i guardalinee assolti. Un solo arbitro è stato condannato, il De Santis che non arbitrava quasi mai la Juve e quando la arbitrava di solito la Juve perdeva con errori arbitrali a suo sfavore (tipo Juve-Inter e Parma-Juve). Altri commenti dopo la lettura della sentenza, quando sarà».

Su tuttojuve.com, leggiamo: «La nota di ieri sera della Juventus è inequivocabile come la sentenza di ieri: Juve innocente. Si avete sentito bene Juve innocente, non dovrà pagare risarcimenti a nessuno. La cosa sembra strana, paradossale ma se ci riflettiamo c’è un ragionamento dietro, non condivisibile ma probabilmente quello dei giudici. La Juventus non ha avuto aiuti, non ci sono partite truccate… Non ha sfavorito le concorrenti, è innocente. Spiegata l’esultanza di Vitiello avvocato Juve. Fino qui ok, tutto chiaro. Ovviamente noi riteniamo che anche Moggi sia innocente, però. Ieri il giudice ha invece sentenziato il contrario. Affermare questo con la Juve innocente vuol praticamente affermare che Moggi operava per altri scopi, non il bene della Juve. Insomma, conclusione paradossale, perché riteniamo Moggi innocente. In ogni caso l’assoluzione della Juventus dovrà far ricredere molti… su tante cose, primo su tutti la voce risarcimenti».