Matrimonio gay in Francia? Di più: inseminazione artificiale per tutti. Hollande fa Ponzio Pilato

Il Partito socialista in Francia cerca di approvare anche l’inseminazione artificiale. Hollande pilatesco: «Se fossi stato favorevole, avrei integrato la proposta nel disegno di legge ma se il Parlamento vuole votare a favore, è sovrano»

«Se fossi stato favorevole, avrei integrato la proposta nel disegno di legge ma se il Parlamento vuole votare a favore, è sovrano». Risponde con questa formula pilatesca Francois Hollande alla stampa che gli chiedeva se fosse d’accordo a inserire nella legge “matrimonio per tutti” anche una indiscriminata apertura dell’inseminazione artificiale a qualunque soggetto.

INSEMINAZIONE PER COPPIE LESBICHE. La legge, che sta facendo discutere in Francia, ha lo scopo di legalizzare il matrimonio e l’adozione per le coppie omosessuali. Il dibattito sull’inserimento di un emendamento che apra anche alle coppie lesbiche la procreazione medicalmente assistita (Pma) è nato dopo che la portavoce di Hollande Christiane Taubira ha detto: «Se un emendamento sulla Pma arriverà in Parlamento il governo non la bloccherà a priori».

BASTA IL MATRIMONIO GAY. Hollande ha confermato quanto affermato dalla portavoce, anche se ha dato l’impressione di non apprezzare: «In questo momento sono sufficienti il matrimonio e l’adozione. Se però il Parlamento, con un emendamento, decide di andare verso la procreazione medicalmente assistita, il Parlamento è sovrano». Nel progetto di legge che sarà discusso in Parlamento a partire dal 29 gennaio non è infatti presente nessuna proposta sull’inseminazione artificiale, che secondo Hollande riguarda la Sanità e deve essere discussa in futuro.