Le parole che preferiamo digitare sulla tastiera

Lo neuroscienziato Kyle Jasmin che dice che la distribuzione delle lettere sulla tastiera del computer, alla lunga, influenza la scelta delle parole.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sullo Psychonomic Bulletin and Rewiew è apparso uno studio del neuroscienziato Kyle Jasmin che dice che la distribuzione delle lettere sulla tastiera del computer, alla lunga, influenza la scelta delle parole. Lo studioso dell’University of College di Londra ha scoperto che a tutti riesce più facile comporre parole con le lettere che si trovano a destra dei tasti t, g e b. Questo sia perché la mano destra è più veloce della sinistra sia perché, dice Jasmin, il nostro cervello attribusice un valore positivo alle parole composte con tali lettere.

PROVIAMO. Abbiamo provato a verificare la teoria di Jasmin. Ecco le parole che si possono comporre usando solo le lettere alla destra di t, g, b: mulo, bullo, tuono, tino, kilo, pollo, polo, Yomo, Gino, Mino, hot, mollo, Nikon, Giotto, tuoi, tuo, Gubbio, puoi, munito, mungo, pomo, pomi, tubo, tubino, nolo, munto, omino, omini, ultimo, ultimi, inno, inni, lino. Ma la parola a cui il nostro cervello ha attribuito la maggior valenza positiva, utilizzando solo le lettere di destra e dando così conferma alle teorie di Kyle Jasmin, è questa: pilu.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •