La Francia approva in via definitiva la legge su matrimonio e adozione gay

La legge passa con 331 voti a favore e 225 contro. L’Ump farà ricorso alla Corte costituzionale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Assemblea nazionale francese ha approvato la legge Taubira, che legalizza matrimonio e adozione gay. È il nono paese in Europa ad autorizzarli. La legge è passata con voti 331 voti a favore e 225 contrari: all’annuncio l’opposizione ha lasciato l’Assemblea nazionale. Dopo i passaggi alla Camera e al Senato, ci si attendeva l’approvazione finale a metà maggio ma il presidente socialista Francois Hollande ha deciso di accelerare i tempi di oltre un mese, scatenando le ire dell’opposizione e dei francesi.

NIENTE PIÙ PADRE E MADRE. In aula l’opposizione, durante le dichiarazioni di voto, ha protestato. Hervé Mariton, il capofila dell’Ump contro il matrimonio gay, ha detto: «Diciamo addio alle parole padre e madre. Da ora potremo dire solo “genitori”». Il partito Udi, invece, ha affermato: «Rispettiamo le coppie omosessuali, ma che diritto abbiamo di privare i bambini di un padre e una madre?».

CRISI DI HOLLANDE. Il presidente, che non naviga in buone acque tra crisi economica, disoccupazione ai massimi storici e le recenti dimissioni del ministro Cahuzac, aveva bisogno di questa legge per rifarsi delle promesse economiche e sociali che non è riuscito a mantenere. Ma secondo l’ultimo sondaggio di Ifop, Hollande è ufficialmente il presidente più impopolare della storia francese. Il 38 per cento dei francesi è «scontento» del suo operato, il 36 per cento «molto scontento».

VIOLENZA CONTRO LA MANIF. Tra questi c’è sicuramente il popolo della Manif Pour Tous, organizzazione che si oppone alla legge sul matrimonio gay che ha portato in piazza un milione, un milione e 400 mila e 270 mila persone in tre diverse manifestazioni. Nonostante si tratti di una delle più grandi manifestazioni della storia francese, Hollande si è rifiutato di riceverli e di indire un referendum sulla legge, come richiesto dalla piazza. Da settimane in Francia il clima è molto teso, come dimostrano gli arresti di Franck Talleu, colpevole di avere indossato la maglia della Manif in pubblico, David van Hemelryck altri 66 ragazzi che sono stati arrestati il 14 aprile e trattenuti al commissariato per 17 ore per una protesta silenziosa e pacifica.

ADOZIONE E RICORSI. Gli oppositori della legge Taubira criticano soprattutto il diritto all’adozione piena di bambini da parte delle coppie gay. Gli oppositori parlano di «cambiamento antropologico» perché l’adozione “piena”, al contrario di quella semplice, modifica lo stato civile e la filiazione del bambino, che diventa a tutti gli effetti figlio della coppia adottante. Ma due genitori omosessuali, per ovvi motivi, non possono essere considerati genitori biologici di un bambino. La legge quindi mette in discussioni i fondamenti (anche biologici) della filiazione. Secondo indiscrezioni del Le Figaro, oggi stesso l’Ump, principale partito di opposizione, depositerà alla Corte costituzionale un ricorso contro la legge anche sulla base del nodo legato all’adozione piena.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •