Google+

Julian Assange candidato Nobel per la pace grazie a Wikileaks

febbraio 4, 2011 Redazione

La parlamentare novergese socialista Snorre Valen vede Assange come il nuovo portavoce della libertà di informazione e pertanto lo ha indicato come ideale candidato al Premio Nobel per la pace. Il Norvegian Nobel Institute ha subito accettato

Il giornalista Renato Farina si chiede nella sua invettiva “contro il metodo Wikileaks” sul numero 5 di Tempi: «Wikileaks è una multinazionale della trasparenza? È invece opacità pura, per usare un ossimoro, un lavoro che Julian Assange ha fatto da vero illusionista».

La parlamentare norvegese socialista Snorre Valen la pensa in maniera diversa, lo vede come il nuovo portavoce della libertà di informazione e pertanto ha deciso di indicarlo come ideale candidato al Premio Nobel per la pace.

Subito il Norvegian Nobel Institute ha accettato la candidatura. Strana scelta, visto che il mezzo di cui si è avvalso Assange è il cyberterrorismo, la diffusione di materiale che non doveva essere diffuso e che rischia di causare più d’un problema diplomatico. E non solo, come scriveva Rodolfo Casadei: “La pubblicazione di 400 mila documenti riservati della guerra in Iraq che indicano le responsabilità per casi di tortura e di vittime civili innocenti dovrebbe, agli occhi degli animatori del sito Wikileaks, promuovere la loro fama di cavalieri senza macchia e senza paura. Servirà invece a provocare nuove vittime, che si aggiungeranno alle 109 mila di cui parlano i documenti venuti alla luce, e ad aumentare l’instabilità del paese”.

Scomettiamo che se Assange verrà premiato, alla sua cerimonia parteciperanno più paesi, con la Cina in prima fila, rispetto a quanti abbiano preso parte a quella per Liu Xiaobo?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Lanciata dal marchio inglese Oxford la linea Mint, dal caratteristico profumo di menta, comprende prodotti per la pulizia e la manutenzione dei veicoli a due ruote

L'articolo Gamma Oxford Mint Cleaning proviene da RED Live.

215 cv, 10 kg in meno e il debutto delle alette aerodinamiche. Questa versione speciale della RSV4 RF allestita con pezzi di Aprilia Racing di carne al fuoco ne mette davvero tanta. E noi ce la siamo gustata dal primo all’ultimo boccone. Al Mugello, dove le ali servono davvero.

L'articolo Prova Aprilia RSV4 RF FW 2018 proviene da RED Live.

Diventate capienti come le familiari grandi di qualche anno fa, le SW medie stanno vivendo una seconda giovinezza. Così come la Peugeot 308 SW GT Line, che ora si aggiorna nella tecnologia e diventa ancora più “connessa”. Schermo generoso e Mirror Screen La succosa novità della Peugeot 308 SW GT Line è la presenza di […]

L'articolo Peugeot 308 SW GT Line, <BR> adesso “parla” con lo smartphone proviene da RED Live.

La Casa di Noale propone due motorette brillanti ed economiche: sono le Aprilia RX e SX 125, una enduro, l’altra motard, entrambe vendute a 4.020 euro.

L'articolo Prova Aprilia RX e SX 125, per i nuovi 16enni proviene da RED Live.

Leggero, scattante, comodo. Il C400X dimostra ottime doti dinamiche ha un bel motore e, per primo, un sistema di connessione molto evoluto. Riuscirà a combattere contro i mostri sacri del segmento? Lo abbiamo provato per capirlo

L'articolo Prova BMW C 400 X <br> lo scooter che non ti aspetti proviene da RED Live.