In Australia iPhone e iPad bloccati dagli hacker

50 dollari da versare agli hacker per riavere il telefono sbloccato. Sempre più spesso i virus attaccano in questa modalità

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Per sbloccare il tuo telefono vogliamo 50 dollari”. Questo è il messaggio che hanno visto comparire sul proprio telefono un centinaio di cittadini australiani, martedì 27 maggio. Al momento del risveglio, era impossibile per loro avere accesso agli iPhone e agli iPad, che erano stati hackerati dal virus Oleg Pliss, creato da un gruppo di persone. Per riavere il dispositivo in tutta la sua funzionalità occorreva inviare 50 dollari tramite la pagina di Paypal che si apriva direttamente sul telefono. Un vero e proprio riscatto da pagare.

DAMMI I SOLDI. Il virus si era infatti andato a installare in tutti i telefoni che hanno un codice numerico di sblocco, ma la situazione era ancora peggiore per chi invece non disponeva di alcun codice, solo di uno scorrimento. Una truffa del genere era già avvenuta un po’ di tempo fa, proprio in Italia, quando tramite un virus si voleva estorcere agli utenti 100 euro. La scusa in quest’altro caso non era quella del blocco del telefono, ma la (finta) conoscenza che l’utente aveva nel telefono materiale pedopornografico. In questi casi, occorre subito contattare la Polizia Postale, e non fornire alcun dato della propria carta di credito.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •