Google+

Il tragico equivoco che non ci difende da nessun abuso

ottobre 31, 2017 Renato Farina

Basta aggirarsi nei siti più seguiti, constatare la teorizzazione continua della fatuità del piacere, che però è considerato l’unico bene eterno, con la rincorsa spasmodica dell’attimo fuggente. L’altro/a? Non esiste.

Weinstein ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Propongo uno spin-off, come si dice a proposito dei telefilm, sul caso Weinstein-Argento. C’è di mezzo – comunque la si rigiri – il rapporto tra sesso e potere. Siamo tutti d’accordo sul fatto che l’abuso si configura come violenza sulla persona: il potere sull’altro è esercitato contro la sua libertà. Un delitto gravissimo comunque siano le gradazioni della violenza: aggressione fisica o coercizione della volontà. L’altro/a da mistero è ridotto a non-persona, a cosa. Ma se fosse una cosa, un semplice agglomerato di molecole disposte in modo gradevole, non sarebbe interessante possederlo. La pulsione di violenza desidera realizzare il dominio sull’altro non solo in quanto corpo, vuole l’anima; e se non ci fosse una libertà da piegare o negare sarebbe un delitto imperfetto. Il godimento è secondario, è la giustificazione effimera di questo possesso con cui si crede di diventare onnipotenti. Una schifezza orribile e mentitrice.

Quello che qui vorrei sommessamente dire è che la cultura dominante ospita in sé un equivoco tragico. Essa (per fortuna) condanna l’abuso sessuale come delitto abominevole contro la persona, non più come crimine contro la morale sociale. Dunque considera la sfera sessuale come relazione con l’altro, un bene grande e intimo, non un’appendice del nostro essere, ma componente della sua essenza. San Giovanni Paolo II ha dedicato parti poderose e geniali del suo magistero (anche poetico) a questa verità antropologica. Non aveva l’ossessione della morale sessuale – come qualche cretino anche in tonaca continua a sostenere –, ma della verità e della libertà di ciascuna persona. Ora però la stessa cultura dominante che giudica lo stupro non lacerazione di un tessuto etico astratto, ma ferita inaudita di una donna o di un bambino/a, proclama un altro principio, l’opposto. Basta aggirarsi nei siti più seguiti, constatare la teorizzazione continua della fatuità del piacere, che però è considerato l’unico bene eterno, con la rincorsa spasmodica dell’attimo fuggente. L’altro/a? Non esiste.

Ricordo un articolo antico di Umberto Galimberti, filosofo e psicanalista elevato a maître à penser da decenni, il quale sull’Espresso spiegava che “il sesso non è rapporto con l’altro, ma rapporto dell’io con la sua follia”. La citazione è quella che mi restituisce la memoria, perciò imprecisa, ma il senso era quello. Se è così, addio rispetto. E il confine tra pratica lecita e abusi diventa – tranne i casi di brutalità conclamata – una linea convenzionale, in fondo una morale di convenienza.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tutta nuova, la berlina del Leone graffia molto di più rispetto al passato. Perché è più corta e bassa, ha un design dinamico e la solita attenzione al look by Peugeot. La toccheremo con mano al prossimo Salone di Ginevra

L'articolo Nuova Peugeot 508, la berlina si fa bella proviene da RED Live.

Basata sulla piattaforma EMP2, ha due lunghezze, un bagagliaio smisurato e interni da berlina di lusso. Per elevare verso nuovi orizzonti il concetto di veicolo Multispazio

L'articolo Peugeot Rifter, la nuova multispazio a Ginevra proviene da RED Live.

Una storia, quella delle Sportster, nata nel 1957 e destinata a continuare senza sosta e senza eclatanti sorprese. Anche quest’anno infatti la famiglia si allarga e lo fa grazie a due nuove interpretazioni che combinano lo stile rétro ispirato ai canoni classici del mondo custom e le prestazioni pungenti del motore V-Twin 1200 Evolution.  IRON […]

L'articolo Nuove H-D Sportster Forty-Eight Special e Iron 1200 proviene da RED Live.

In attesa di vederla sulle strade a fine anno, la city car approda a Milano in occasione Fashion Week, con livrea e interni a cura del direttore creativo della Maison Moschino

L'articolo Renault Clio in salsa pop proviene da RED Live.

720 CV e oltre 340 km/h per la Ferrari con il motore più potente di sempre. Strettamente derivata dalle corse, porta al servizio di tutti i piloti tecnologie e prestazioni sopraffine. A Ginevra sapremo anche il prezzo, naturalmente per pochi

L'articolo Ferrari 488 Pista, la tecnologia è da Formula 1 proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi