Il nuovo Juventus Stadium è sotto indagine: acciaio fuori norma

L’inchiesta è partita con perquisizioni e tre avvisi di garanzia per due direttori dei lavori di costruzione del nuovo stadio della Vecchia signora, lo Juventus Stadium, e per il collaudatore. Sembra che per i pennoni e altre sovrastrutture sia stato utilizzato acciaio non conforme

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il sospetto dei magistrati della Procura di Torino è che per completare i lavori in tempo per l’inaugurazione siano state fatte “carte false”. L’inchiesta è partita con perquisizioni e tre avvisi di garanzia per due direttori dei lavori di costruzione del nuovo stadio della Vecchia signora, lo Juventus Stadium, e per il collaudatore. Sembra che per alcune sovrastrutture sia stato utilizzato acciaio non conforme.

La società bianconera sarebbe parte lesa, perché sembra che il problema sia emerso in fase di realizzazione ma sia stato mascherato per accorciare i tempi, senza informare i dirigenti juventini. Il reato di falso ideologico si riferisce a questo aspetto. Il problema riguarda l’acciaio usato per i pennoni e altre sovrastrutture, gli inquirenti stanno vagliando anche la condotta dei fornitori e di tutte le aziende che a vario titolo si sono occupate del materiale. Sono in atto studi di agibilità per verificare che non ci sia nessun pericolo di crollo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •