Il Fatto mette on line articolo su Tempi. Ma cambia il titolo

Il sito del quotidiano ha messo on line l’articolo in cui si parla di Tempi e Cl. Ha modificato il titolo e scrive che noi abbiamo mandato a Dagospia la lettera di rettifica. Qualche precisazione

Il Fatto quotidiano ha messo on line l’articolo pubblicato l’altro giorno che, sul cartaceo, era intitolato: “Tempi & Cl: riciclaggio in Lussemburgo”. In seguito alla pubblicazione dell’articolo, abbiamo spedito alla redazione del Fatto una lettera, in cui preannunciavamo querela. Abbiamo certificazione elettronica che la lettera è stata ricevuta e letta dalla redazione e dalla segreteria. Abbiamo inviato la nostra lettera anche a Dagospia, perché il sito aveva ripreso quella mattina con grande evidenza la notizia dal quotidiano.

Oggi Il Fatto sulla sua edizione cartacea non ha pubblicato la nostra lettera, ma solo quella di Alberto Savorana, dell’ufficio stampa di Comunione e Liberazione che termina con le seguenti parole: «Per tale ragione ci riserviamo ogni ulteriore iniziativa a tutela del nome e dell’onorabilità di Comunione e Liberazione».

Per quel che riguarda l’articolo on line del Fatto facciamo notare ai nostri lettori che il titolo è stato modificato (“Il finanziatore del settimanale ciellino Tempi? E’ ai domiciliari per riciclaggio”). E che in un corsivo a fondo articolo c’è scritto: «Il settimanale ha risposto a questo articolo inviando una lettera pubblicata dal sito Dagospia in cui Jelmoni viene definito “un importante finanziere” e si annuncia querela».

Ciò che non è specificato è che la lettera l’abbiamo indirizzata a loro, non solo a Dagospia. Il Fatto ha deciso di non pubblicarla, mentre ha deciso oggi di modificare il titolo sul suo sito on line. Titolo, quest’ultimo, che sottoporremo all’attenzione dei nostri legali.

 Aggiornamento. Sabato 8 settembre Il Fatto ha pubblicato la lettera di Amicone.