Famiglie inglesi: «L’educazione sessuale insegni il valore del corpo e dell’astinenza prima delle nozze»

Il dipartimento dell’Educazione inglese ha diffuso i risultati di un’inchiesta condotta tra i genitori per capire quali temi vorrebbero che fossero trattati nelle lezioni di educazione sessuale. E sono rimasti sorpresi.

In Inghilterra il governo ha deciso che ogni scuola debba decidere in autonomia che cosa  insegnare nelle lezioni di educazione sessuale. Ecco perché si è raccomandato che ogni scuola si consulti con le famiglie. Il dipartimento dell’Educazione ha anche diffuso i risultati di un’inchiesta condotta tra i genitori inglesi per capire quali temi vorrebbero che fossero trattati.

VALORE DELL’ASTINENZA. Il risultato ha lasciato gli uomini del Ministero alquanto sorpresi: il 52 per cento degli intervistati, infatti, vuole che durante le lezioni di educazione sessuale ai ragazzi venga insegnato «il valore del loro corpo» nonché «il valore dell’astinenza prima del matrimonio». Questi i temi da trattare insieme alle classiche lezioni sulla «contraccezione».

VALORE DEL CORPO. Per la maggior parte delle famiglie dunque, come riporta il Daily Telegraph, è «essenziale che l’educazione sessuale ponga una relazione sessuale all’interno di un chiaro e oggettivo contesto morale. I ragazzi devono sapere che hanno un valore e che anche il loro corpo ce l’ha». Non solo: «Insegnare la fedeltà e la dedizione in una relazione non è meno importante del consenso».

LIBERTÀ DI SCELTA. L’educazione sessuale, che deve essere accompagnata da lezioni su droga, alcolismo e salutismo, non sarà però obbligatoria. Ogni scuola, oltre ai contenuti, potrà decidere se fare o meno queste lezioni, una decisione governativa a favore della libertà scolastica che non piace ai laburisti, che volevano l’obbligatorietà.