Con Gle e Gle coupé, Mercedes lancia la sfida al settore Suv

“Suv Attack” è lo slogan scelto da Mercedes per promuovere le due nuove vetture che hanno il compito di sostituire la gloriosa ML e di sfidare Bmw X6

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Al centro di una campagna di lancio che sottolinea la volontà Mercedes di continuare a recitare un ruolo da assoluta protagonista nei vari segmenti legati al mondo Suv – e non a caso “Suv Attack” è lo slogan prescelto –, le nuove GLE & GLE Coupé hanno il compito, rispettivamente, di sostituire la gloriosa ML e di sfidare la Bmw X6. Obiettivi non facili: il primo perché la ML, sigla che scompare definitivamente dalla gamma Mercedes-Benz, ha venduto nella sua carriera 1.500.000 unità, 60 mila delle quali in Italia; il secondo perché il modello che ha creato il segmento è consolidato e apprezzato.

La nuova GLE è proposta con motorizzazioni Diesel e benzina, nonché con una soluzione ibrida (GLE 500 Plug-in). Si parte con la GLE 250 d con motore quattro cilindri di 2.143 cc, potenza di 204 cavalli (150 kW) e trazione su due o quattro ruote motrici (4MATIC). I 6 cilindri delle GLE 350 d 4MATIC garantiscono 258 cavalli. Si passa all’alimentazione a benzina con la GLE 400 4MATIC da 333 cavalli e la GLE 500 4MATIC, con l’otto cilindri da 435 cavalli e 700 Nm di coppia.

L’interpretazione AMG si basa sul noto V8 biturbo di 5.461 cc, nelle due configurazioni da 557 cavalli di potenza (Mercedes-AMG GLE 63 4MATIC) e 585 cavalli (Mercedes-AMG 63 S 4MATIC). Infine l’ibrido, che affianca ai 333 cavalli del motore 6 cilindri l’unità elettrica da 116 cavalli, per un totale di 449 cavalli. I prezzi partono da 58.440 euro per la GLE 250 d per arrivare ai 131.770 della più potente delle versioni AMG. Cinque i programmi di marcia: Individual, Comfort, Slippery, Sport e Sport+, tutti selezionabili in modo rapido con un apposito selettore posto al centro della consolle. Modificano parametri quali erogazione del motore, risposta del cambio e dello sterzo, assetto sulle versioni con sospensioni pneumatiche Airmatic.

Al volante della GLE 350D 4Matic si scopre un’auto orientata al comfort anche quando sfrutta il Dynamic Select per enfatizzarne la sportività. Le principali qualità sono comfort, spazio a bordo, dotazione ricca già nelle versioni base. Si comincia con la Executive, che in Mercedes definiscono “no frills” ma che di fatto propone di serie l’Active parking assist con Parktronic, per passare alla Sport con cerchi da 19” e Intelligent Light System; la Exclusive monta le sospensioni pneumatiche Airmatic, la Premium i cerchi AMG da 20”, la Exclusive Plus sfoggia il pacchetto di assistenza guida Plus. Lusso per la Premium Plus, che aggiunge i sedili sportivi in pelle Nappa.

A cura di RED Live

Leggi le altre recensioni alla pagina motori


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •